Dalla musica classica alle Soundtracks

Dalla musica classica alle Soundtracks

Nella storia della musica, la musica classica propriamente detta, anche periodo classicoepoca classica, è la musica composta fra il barocco e il romanticismo, ovvero nella seconda metà del Settecento, con appendice nella prima parte dell’Ottocento, fino agli anni immediatamente successivi al Congresso di Vienna.

Il polo del movimento classicista è in particolare Vienna (tanto che si parla di Classicismo viennese o Wiener Klassik), città dove operavano Franz Joseph HaydnWolfgang Amadeus Mozart, e Ludwig van Beethoven, i tre più grandi protagonisti della stagione classicista. (e chiaramente tanti altri)

Per quanto riguarda Wolfgang Amadeus Mozart è vissuto nel periodo (Salisburgo27 gennaio 1756 – Vienna5 dicembre 1791) un talento innato, da bambino dimostrò un talento per la musica tanto precoce quanto straordinario, un vero e proprio bambino prodigio: a 3 anni batteva i tasti del clavicembalo, a 4 suonava brevi pezzi e a già 5 componeva alcune composizioni come ad esempio un “Andante e Allegro” o come l'”Allegro” ed il “Minuetto” scritti tra l’11 ed il 16 dicembre 1761, composizioni oggi note col nome “Wolfgangerl Compositiones”. Esistono vari aneddoti riguardanti la sua memoria prodigiosa, la composizione di un concerto all’età di 5 anni, la sua gentilezza e sensibilità e la sua paura per il suono della tromba. Aveva inoltre la capacità di riconoscere l’altezza dei suoni (il cosiddetto orecchio assoluto).

 

E cosa faceva per vivere ? come raccontano nel film Amadeus (1984) inseguiva re e principi, signorotti, vescovi per farsi assegnare le commesse per lavorare, con esiti economici non sempre soddisfacenti, viaggiò in oltre in tutta Europa anche varie volte in Italia tra qui anche a Napoli, di seguito la mappa che mostra i principali luoghi visitati dalla famiglia Mozart durante il primo viaggio, dal dicembre 1769 al marzo 1771: la linea nera mostra il percorso di andata fino a Napoli; la linea verde indica invece le tappe del viaggio di ritorno.  La qualità e la quantità della musica prodotta a Napoli indusse il padre Leopold in una lettera al figlio del 23 febbraio del 1778 ad affermare :

Adesso la questione è solo: dove posso avere più speranza di emergere? forse in Italia, dove solo a Napoli ci sono sicuramente 300 Maestri […] o a Parigi, dove circa due o tre persone scrivono per il teatro e gli altri compositori si possono contare sulle punte delle dita?

Non era facile la vita per un compositore all’epoca, e non è facile neanche oggi.

Artisti e compositori prima di affermarsi hanno dovuto trovare una stabilità economica nel caso di quell’epoca tramite il patronato aristocratico e poi curare la vena artistica misurandosi tra successi e fallimenti.

Principe, ciò che siete, lo siete in occasione della nascita. Ciò che sono, lo sono per me. Principi ce n’è e ce ne saranno ancora migliaia. Di Beethoven ce n’è soltanto uno.

(Biglietto di Beethoven al principe Lichnowsky, ottobre 1806)

A questo punto cos’è la musica classica ai giorni nostri ? Come vive la musica classica oggi ?

Credo che l’unica reale risposta sia nelle soundtracks per i Flim, infatti Hollywood e le altre produzioni, come un patronato aristocratico, danno lavoro ed impegno agli odierni compositori, che hanno la possibilità di testare nuove tecniche e nuovi strumenti musicali elettronici e computerizzati.

Le Soundtracks oggi sono effimere a loro stesse, cioè create per il Film, vivono solo per esso e a giusto titolo sono viste come delle stelle comete…ma danno la possibilità di formare ed affermare i compositori ricreando alla fine quel meccanismo che ha dato vita alla musica classica stessa. Ma nei nostri accelerati tempi.

L’arte è arte, anche se effimera e fine a se stessa. Ed è giusto che vada riconosciuta e premiata, ed ora veniamo alla premiazione del Golden globe 2016 per la colonna sonora di The Hateful Eight composta dal Maestro Ennio Morricone ritirato dal regista Quentin Tarantino

Don’t mean movie composer that ghetto, I’m talking about Mozart, I’m talking about Beethoven, I’m talking about Schubert.
That’s who i’m talking about

Traduzione :

Non intendo un compositore di film di ghetto, io parlo di un Mozart, io parlo di un Beethoven, io parlo di un Schubert.
Ecco di chi sto parlando.

Su questo discorso di Tarantino in un’intervista Ennio Morricone dirà che Quentin : “ha esagerato…” ma grazie a questa esagerazione il Maestro proprio nel 2016 finalmente vincerà un premio Oscar per la colonna sonora di The Hateful Eight (nel 2007 aveva vinto un premio Oscar alla carriera un premio onorario)

Ma oggi come oggi che cosa deve comporre un Maestro affinché questa possa essere definita : Un’opera ?

Il Maestro Ennio Morricone dichiarò che le sue composizioni per lui sono tutte belle e meravigliose, perché c’ha messo tutto il suo impegno ed ispirazione…ma Mission (1986) non è stata ispirazione, Mission è stata di più, è stata un’illuminazione …qualcosa cioè che viene non dall’interno del proprio genio, ma da qualcosa o qualcuno ch’è più in alto, dall’esterno !
N.B. Ho preso Ennio Morricone come modello ma la filosofia è da ribaltare su tutti i compositori di Soundtracks esistenti oggi.

Che un giorno sia resa giustizia a tutti !

Il segreto del Sahara

Il segreto del Sahara (1988) The Secret of the Sahara

ITA

È il 1925. Desmond Jordan, archeologo statunitense, ritrova un manoscritto e parte per l’Africa alla ricerca della “Montagna Parlante”. L’esplorazione lo conduce nel bel mezzo del Sahara, dove si unisce ad alcuni disertori della Legione Straniera. Ryker, comandante del battaglione, intercetta il gruppo, uccide uno dei commilitoni e riporta gli altri all’accampamento.

Jordan, assetato dalla bramosia di svelare i misteri nascosti dal deserto, tenta la fuga insieme a Orso, uno dei ribelli, e si dirige verso la Montagna. Lo inseguono Ryker ed El Hallem, capo dei predoni del deserto, che nel frattempo sono venuti a conoscenza del motivo del viaggio di Jordan.

Jordan scopre il rifugio degli Uomini della Montagna, ma diventa cieco subito dopo. Gli inseguitori intanto lo raggiungono: Ryker e il suo plotone sterminano l’intera tribù, risparmiando la sola regina Anthea. Questa restituisce la vista all’archeologo che sconfigge poi Ryker grazie al decisivo intervento di un ravveduto El Hallem. Jordan potrà finalmente conoscere il segreto.

Musiche Ennio Morricone

ENG

1925: an American archeologist, Desmond Jordan moves to Africa, seeking the “Speaking Mountain”. This brings him into the middle of the Sahara desert, where he meets some deserters from the French Foreign Legion. Jordan escapes with Orso (Bear) from a siege by Ryker, a lieutenant of the battalion and moves towards the mountain. Ryker and El Hallem, head of local tribes, pursue Jordan, who has gone blind approaching the mountain. The lieutenant gives vent to his violence, murdering some locals and sparing only their queen, Anthea. Later she cures Jordan’s blindness and, together with El Hallem (redeemed), helps the archeologist to defeat Ryker. Eventually, Jordan helps Anthea and Orso discover the secret of the mountain, an alien power that arrived with their ancestors from the stars thousands of years before.

Music by Ennio Morricone

Secret Of The Sahara

Il_segreto_del_Sahara

34-Il-Segreto-del-Sahara

54967

sekret-saharyi

Sahara Dream (Ennio Morricone – Amy Stewart)
Video link : https://www.youtube.com/watch?v=i6dizBXj44g

Sahara Dream Lyrics :

Ooh to dream a dream or two.
Ooh and to believe in you.
Saharan winds to bring me wings to fly
so far away so far so high.
Saharan mystery
will charm the words
that mark the history
of wars and world
I’ll cross the night
and come to you.
You’ll take me to heights
beyond the blue,
the blue of a sweet Saharan dream.
Ooh so far across the dune
Ooh Saharan dream of you.

Complete Soundtrack video link : https://ok.ru/video/322531035774

Playtime: 1:19:59 Track List

01. Secret of the Sahara
02. Red Ghosts
03. Sholomon
04. The Mountain
05. Kerim
06. The Hawk
07. The Golden Door
08. The Myth and the Adventure
09. Anthea and the Desert
10. Farewell Orso
11. Death of Tamameth
12. Secret of the Sahara
13. First Dedication
14. Second Dedication
15. Miriam and Philip
16. Saharan Dream
17. Dance of the Snakes
18. Dance of the Chess Game
19. Meeting Orso
20. Tale from Poland
21. Tuareg
22. Secret of the Sahara

Reply Saharan Dream

Il Segreto del Sahara ITA (Serie Completa) link :
https://dailymotion.com/video/x3cu78n

Labyrinth

Labyrinth (1986) Labytinth – Dove tutto è possibile

« Con rischi indicibili e traversie innumerevoli io ho superato la strada per questo castello oltre la città dei Goblin, per riprendere il bambino che tu hai rapito. La mia volontà è forte come la tua e il mio regno altrettanto grande. Non hai alcun potere su di me! »
(Sarah a Jareth)

ENG

Fifteen-year-old Sarah Williams rehearses a play in the park with her dog Merlin but becomes distracted by a line she is unable to remember while being watched by a barn owl. Realizing she is late to babysit her baby brother Toby, she rushes home and is confronted by her stepmother Irene before she and her father Robert leave for dinner. Sarah has many toys that she has grown out of and realizes that Toby is in possession of her treasured teddy bear Lancelot. Frustrated by this and his constant crying, Sarah rashly wishes Toby be taken away by the Goblin King Jareth, a character in the play she is rehearsing. She is shocked when Toby disappears and the Goblin King confronts her then transports her to his kingdom. He refuses to return the baby, but gives Sarah thirteen hours to solve his Labyrinth and find him before Toby is turned into a goblin forever. Sarah meets a dwarfish man named Hoggle, who aids her in entering the Labyrinth. She has trouble finding turns and corners but then meets a talking worm who inadvertently sends her in the wrong direction.

Sarah ends up in an oubliette where she reunites with Hoggle. After they confront Jareth and escape one of his traps, the two encounter a large beast named Ludo. Hoggle cowardly flees while Sarah befriends Ludo. After another riddle, she loses him in a forest. Hoggle encounters Jareth, who gives him a peach and instructs him to give it to Sarah, calling his loyalty into question as he was supposed to lead her out of the maze. Sarah is assaulted by a group of creatures called Firies with detachable body parts who try to remove her head, but Hoggle comes to her aid. She kisses him, and Jareth magically sends them to the swamp of the Bog of Eternal Stench as punishment, where they reunite with Ludo. Sarah, Hoggle, and Ludo meet a guard of the bridge out of the swamp named Sir Didymus, an anthropomorphicfox and his Old English Sheepdog steed named Ambrosius. After Ludo howls and summons a trail of rocks to save Sarah from falling into the bog, Didymus joins the group (Her three new friends are just like some of the toys in her room). After the group gets hungry, Hoggle gives Sarah the peach and runs away as she falls into a trance and begins to lose her memories. She has a dream where Jareth comes to her at a masquerade ball, proclaiming his love for her, but she begins to remember and escapes, falling into a junkyard. After an old Junk Lady fails to brainwash her and her memory is jogged, she is rescued by Ludo and Didymus, and they are right outside Goblin City near Jareth’s castle. They are confronted by the gate guard, but Hoggle bravely comes to their rescue. Despite his feeling unworthy of forgiveness for his betrayal, Sarah and the others welcome him back, and they enter the city together.

Jareth is alerted to their presence and sends his goblin army to stop them, but Ludo howls and summons a mountain of rocks to chase the guards away, and they enter the castle. Sarah insists she must face Jareth alone and promises to call the others if needed. In a room modeled after an Escher staircase, she confronts Jareth while trying to retrieve Toby. She recites the lines from her play, that have told her adventure to that point, but still cannot remember the last line. As Jareth begs her to obey him and he will love her, she remembers the line, “You have no power over me!” Defeated at the last second, Jareth returns Sarah and Toby home safely and turns into a barn owl, flying away.

Realizing how important Toby is to her, Sarah gives him Lancelot and returns to her room. After she hears her father and stepmother come in, she sees her friends in the mirror and realizes even though she is growing up, she still needs them in her life every now and again. In an instant, all of the major characters from the Labyrinth appear in her room for a raucous celebration, and she reunites with Hoggle, Ludo, Didymus, and Ambrosius. As they celebrate, Jareth, in his owl form, watches from outside and then flies away into the night.

Music by Trevor Jones

ITA

Sarah è una quindicenne figlia di genitori separati; la madre è una attrice famosa, mentre il padre si è risposato con una donna che lei non accetta (in realtà la matrigna non è ostile, anzi cerca a volte di aiutarla ma lei rifiuta ogni contatto) e si rifugia costantemente in un mondo di fiabe e balocchi. Una sera la ragazza deve fare da baby sitter al nuovo fratellino (avuto dal padre con la nuova compagna, e per questo odiato da Sarah), spaventato dal temporale.

Sarah prova a calmare le sue urla raccontandogli la storia, contenuta nel suo libro preferito (intitolato The Labyrinth), che narra di una ragazza che ha ricevuto dei poteri speciali dal Re dei Goblin. Nel libro la ragazza non sopporta più la sua vita e desidera che gli gnomi portino via suo fratellino. Non appena Sarah termina di raccontare al piccolo la storia spegne la luce, esclamando “Spero proprio che gli gnomi ti portino via, all’istante“. Immediatamente, il pianto di Toby tace, e Sarah entra nella stanza per scoprire che gli gnomi lo hanno rapito davvero.

Appare un barbagianni che si trasforma nel Re dei Goblin, Jareth, e le rivela di aver rapito il bambino come lei ha chiesto e di essere venuto per farle un dono in cambio: una piccola sfera di cristallo in cui, dice, sono contenuti i suoi sogni. Offeso ma scherzoso, quando lei rifiuta il dono e dice di rivolere il bambino indietro, Jareth le dà 13 ore per trovare Toby prima che diventi anch’egli uno gnomo. Così Sarah, pentitasi, deve trovare al più presto una strada per il centro di un fantastico labirinto e poter riportare così Toby a casa.

Il labirinto si rivela molto complicato da attraversare, costellato di puzzle e test. Sarah incontra per primo Gogol, un nano (o gnomo) che spruzza veleno alle fate all’entrata del labirinto. Lei lo paga con un suo braccialetto per farsi guidare al centro del labirinto. Più tardi Gogol si rivela essere la paurosa ed esitante spia di Jareth, tuttavia alla fine parteggerà per Sarah. Gli altri compagni di avventura sono Sir Didymus, una cavalleresco cane yorkshire che cavalca un cane da pastore e sta di guardia ad un ponte per mantenere un sacro (ed insignificante) giuramento, e Bubo, un gentile bestione che Sarah salva da alcuni scagnozzi di Jareth. Dopo molte disavventure, incluso l’incontro di Sarah con degli scatenati folletti con gli arti smontabili che provano a staccare la testa della protagonista, una deviazione imprevista alla Gora dell’Eterno Fetore, ed una allucinazione dovuta ad una pesca avvelenata provocata da Jareth, Sarah arriva al castello e alla sua squallida città, situati al centro del labirinto.

L’apice del film si ha nel castello multidimensionale di Jareth, ispirato ai quadri di M. C. Escher, dove egli, ormai innamorato di Sarah, prova a confonderla e spaventarla, facendo un ultimo appello chiedendole di diventare la sua regina. Lei però lo rifiuta, ripetendo, durante il rintocco dell’ultima delle tredici ore concessegli da Jareth, la frase che non ricordava mai quando provava ad interpretare la protagonista del suo libro preferito: “Tu non hai alcun potere su di me”. La stanza in cui si trovano crolla e Sarah si ritrova nell’ingresso di casa con l’orologio che batte la mezzanotte e un barbagianni che vola via, presumibilmente Jareth sconfitto.

Nella sua stanza, Sarah raccoglie alcuni dei suoi giocattoli e ritorna nella stanza di Toby per ridargli il suo orsacchiotto Lancillotto felice che ora sia suo e che gli farà compagnia mente dorme. Sara capisce finalmente i suoi sbagli volendo finalmente bene al suo fratellino. Tornata in camera si libera di tutte le cose sulla sua toeletta (pupazzi, trucchi, corone di plastica) ed è chiaramente confusa, non sapendo se questa è la svolta decisiva nella sua vita fra essere una adulta o rimanere una giovane ragazza. Appaiono in seguito Gogol, Bubo e Sir Didymus come immagini nello specchio. Loro sembrano accomiatarsi da lei non appena Sarah si lascia dietro le fantasie dell’infanzia, ma le ricordano che ci saranno sempre “se dovessi aver bisogno di noi”. Sarah, comunque, insiste che anche quando lei diventerà matura, avrà sempre bisogno di loro, e il film si chiude con tutte le creature di Labyrinth che celebrano il rifiuto di Sarah di abbandonare la sua immaginazione. Fuori dalla finestra, il barbagianni Jareth osserva la festa nella camera di Sara e vola via verso la luna.

Musiche Trevor Jones, canzoni di David Bowie

Jarreth0

labyrinth-1986

109342676

152457971

106951461

Labyrinth1

The Making of Labyrinth link : https://www.youtube.com/watch?v=VFQCg0rpBK8

Behind The Scenes: Sarah Audition link : https://www.youtube.com/watch?v=XvjCG3MsaEc

Labyrinth Ballroom Scene link : https://www.youtube.com/watch?v=0nSzSfmC4MI

Labyrinth complete soundtrack link : https://ok.ru/video/301390826110

Track List :

  1. Opening Titles Including Underground
  2. Into The Labyrinth
  3. Magic Dance
  4. Sarah
  5. Chilly Down
  6. Hallucination
  7. As The World Falls Down
  8. The Goblin Battle
  9. Within You
  10. Thirteen O’Clock
  11. Home At Last
  12. Underground

Film completo in ITA 720p link : https://ok.ru/video/92875852368

Explorers

Explorers (1985) Explorers

ENG

Ben Crandall is a young teen living in the suburbs of Washington DC who experiences vivid dreams about flying through clouds and over a vast, city-like circuit board…usually after falling asleep watching old sci-fi films (The War of the Worlds is a favorite). Every night, upon waking from the dream, he draws the circuit board. Ben shows the sketches to his friend, child prodigy Wolfgang Muller. At school, Ben develops a crush on Lori Swenson – but he isn’t sure whether it’s mutual. Both boys meet punkish-but-likable Darren Woods, with whom they share their circuit board-concepts. Wolfgang builds an actual microchip based on Ben’s drawings. The chip enables the generation of an electromagnetic bubble which surrounds a pre-determined area. As the boys discover, the bubble is capable of moving at near-limitless distances and speeds without the usual ill-effects from inertia. They construct a rudimentary spacecraft out of an abandoned tilt-a-whirl car; they name their ship the Thunder Road, after Bruce Springsteen‘s song of the same title. Their experiments with the Thunder Road draw attention from the US Government, which sends agents to scout the area for unidentified flying objects.

After Ben receives more dreams about the circuit board, Wolfgang discovers a means of producing unlimited sustainable oxygen; this means longer flights, whereas previously they were limited to whatever a typical oxygen tank could hold. They finalize their plan to explore the galaxy in search of alien life. The boys complete lift-off, despite interference from the authorities (one of whom silently wishes them well). Shortly after breaking Earth’s orbit, something overrides the boys’ personal computer-controls. The Thunder Road is tractor-beamed aboard a much-larger spaceship. The boys venture out to meet their “captors”: Wak and Neek: two green-skinned aliens whose knowledge of Earth comes almost entirely from junk culture, particularly TV reruns. The young explorers hit it off with their extraterrestrial hosts…who are suddenly intercepted by a larger-still alien vessel. Feigning an attack by space-pirates, Wak urges the boys to leave. They are in the process of doing so when they’re cut off by a gigantic brown extraterrestrial, this one bearing a close resemblance to the other two, who gestures furiously while grinding out barely-comprehensible alien language. As it turns out, Wak and Neek are brother and sister; they’ve taken their father’s ship out for a “joy ride”, sending the dreams to the boys in the hopes of meeting humans. Transmissions of old black-and-white movies have kept the extraterrestrial populace at a distance – except for the curious Wak and Neek – due to the humans’ depicted violent tendencies toward alien life.

Wak and Neek’s father allows the Thunder Road and its crew to depart, after Wak and Neek give the boys a parting gift: an amulet which, according to the extraterrestrials, is “the stuff dreams are made of”. The boys make it safely back to Earth, but a malfunction results in them crashing the Thunder Road into their neighborhood lake. Now they’re back to square one…or so they think. A week later, Ben has a dream at school in which he envisions another vast circuit board while flying through more clouds overhead. This time – thanks to Wak and Neek’s amulet – Ben is joined in the dream by Wolfgang, Darren, and Lori. They proclaim that the circuitry is “really complicated”, and wonder where this one will take them once they’ve constructed it. “…I can’t wait to find out.” Lori smiles at Ben while holding his hand.

Music by Jerry Goldsmith

ITA

Ben sogna di continuo di volare su schemi di circuiti stampati. Incuriosito, prende nota dei circuiti che vede in sogno, fino a quando, con l’aiuto di alcuni amici, non decide di costruirli. Scoprono così che l’apparecchio ottenuto è di natura aliena, e permette la creazione di una bolla di forza che contrasta la legge di gravità e l’inerzia, e che può essere controllata con il computer per viaggiare nello spazio. Mettono quindi a punto, a partire da rottami, un vero e proprio mezzo di trasporto in grado di volare sfruttando la bolla: creano così un’astronave, e guidati dai medesimi extraterrestriche avevano comunicato in sogno a Ben lo schema del dispositivo, riescono finalmente a raggiungerli. Ma il contatto non avrà l’esito sperato.

  • Molti i riferimenti ai vecchi film di science fiction “anni cinquanta”:
  1. Nella camera di Ben si vede il poster di Destinazione… Terra!;
  2. Il programma che Ben sta guardando in televisione ad inizio film prima di addormentarsi è La guerra dei mondidel 1953. Il classico della fantascienza viene citato più volte nel corso di Explorers. In particolare durante uno dei sogni dei protagonisti è ben visibile su uno schermo il braccio di uno dei marziani;
  3. Poco prima di recarsi in cima al tetto per guardare le stelle Ben sta guardando in televisione il film Cittadino dello spazio del 1955;
  4. Quando gli alieni mostrano ai tre ragazzi come l’umanità si sia dimostrata crudele con gli extraterrestri vengono trasmesse le immagini di vari film di fantascienza. Sono ben riconoscibili Ultimatum alla terra del 1951 (la figura incappucciata che subisce il colpo di pistola), La cosa da un altro mondo sempre del 1951 (il mostro che viene folgorato), La terra contro i dischi volanti del 1956 (l’UFO colpito dalla contraerea) e A 30 milioni di km dalla Terra del 1957 (la lucertola aliena che abbatte le rovine romane).
Musiche Jerry Goldsmith

99c55223285ed56902746760d62dbb33externo-506e56f0080e69043fcc701dae5758eeexplorers
5564_10_screenshotexplorers2

Explorers : The Making of
video link : https://www.youtube.com/watch?v=wW-46Xul3sE

Explorers : The Construction of “The Thunder Road”
video link : https://www.youtube.com/watch?v=F36SgQunezU

Explorers the complete soundtrack by Jerry Goldsmith
video link : https://ok.ru/video/300740053630

Tracks list :

0:00 Main Title (unused version)
2:25 Main Title (film version)
3:20 The First Dream
4:19 Sticks and Stones
5:08 Lori, Intervention
6:00 Home
8:12 The Bubble
10:00 Sci-fi Flick, The Rooftop
12:08 Crazed Bubble, Fuze Box
14:55 Free Ride
18:30 Peek-A-Boo
20:37 The Prospect
22:17 The Construction
29:31 The Thunder Road
37:41 First Flight
41:49 No Air
44:54 I Want to Live
47:32 Time for Bed
49:00 More Dreams, Dreams
52:06 Fast Getaway
54:41 Let’s Go (probably the one you came for)
56:26 Wait Up
58:04 The Spider
59:52 Alien Love Call
1:01:39 We Come in Peace
1:06:42 She Likes Me
1:07:42 Neek Chords
1:08:40 Looks Real
1:09:39 Space Pirates
1:11:45 Gifts, Home Flight
1:14:25 Have a Nice Trip
1:14:46 Tannhauser Overture [Excerpt]
1:16:50 Space Movie (by Alexander Courage)

Complete movie ENG 360p link : https://ok.ru/video/87950953086

King Kong

King Kong (1976) King Kong

ENG

Fred Wilson, an executive of the Petrox Oil Company, forms an expedition based on infrared imagery which reveals a previously undiscovered Indian Ocean island hidden by a permanent cloud bank. Wilson believes that the island holds vast untapped deposits of oil, a potential fortune which he is determined to secure for Petrox. Unknown to Wilson or the crew, Jack Prescott, a primate paleontologist who wants to see the island for himself, has stowed away on the expedition’s vessel, the Petrox Explorer. Prescott reveals himself when he warns the crew that the cloud bank may be caused by some unknown, and potentially dangerous, phenomenon. Wilson orders Prescott locked up, believing him to be a corporate spy from a rival oil company. While being escorted to lock-up, Prescott spots a life raft which, upon inspection, is found to be carrying the beautiful and unconscious Dwan. After conducting a thorough background check on the ‘spy’, Wilson realizes that he is telling the truth and appoints Prescott as the expedition’s official photographer, requesting that, due to his medical training, he be present when Dwan revives. When she does regain consciousness, Dwan states that she is an aspiring actress who was aboard a director’s yacht, which suddenly and inexplicably exploded.

When the Petrox Explorer arrives at the island, the team discovers a primitive tribe of natives who live within the confines of a gigantic wall. The tribal chief shows an immediate interest in the blonde Dwan, offering to trade several of the native women for her, an offer firmly rejected by Jack. The team then learn that while the island does indeed contain large deposits of oil, it is of such low quality that it is unusable. Later that night, the natives secretly board the ship and kidnap Dwan, drugging her and offering her as a sacrifice to a giant ape known as Kong. Kong frees Dwan from the stronghold and retreats into the depths of the island.

Although an awesome and terrifying sight, the soft-hearted Kong quickly becomes infatuated by Dwan, whose rambling monologue both calms and fascinates the monstrous beast, taming his baser, more violent instincts. After Dwan falls into mud, Kong takes her back to a waterfall to wash her and dry her with great gusts of his warm breath.

In the meantime, Jack and First Mate Carnahan lead several crew members on a rescue mission to save Dwan. The search party encounters Kong while crossing a log bridge. Enraged by the intrusion into his territory, Kong rolls the huge log, sending Carnahan and all but one of the team plummeting to their deaths. Jack and Boan are the only ones to survive. While Boan returns to the village, Jack presses on looking for Dwan. Kong takes Dwan to his lair. As he starts to undress her, a giant snake appears and attacks them. While the distracted Kong is fighting the snake, Jack arrives and rescues Dwan. After killing the snake, Kong chases them back to the native village. Smashing down the huge gates, he falls into a pit trap that Wilson and the crew have dug, where he is overcome by chloroform.

After learning that the oil cannot be refined, Wilson has instead decided to salvage the expedition by transporting the captive Kong to America as a promotional gimmick for Petrox. When they reach New York City, Kong is put on display, bound in chains with a large crown on his head. When Kong sees a group of reporters pushing and shoving Dwan for interviews, the ape, believing that Dwan is being harmed, breaks free of his bonds. A stampede ensues as panic engulfs the throng, with people crushed and trampled as Kong strides through the crowd. Wilson, trying to flee, loses his footing and is flattened to death by Kong.

Jack and Dwan flee across the Queensboro Bridge to Manhattan and take refuge in an abandoned bar, where Jack notices a similarity between the Manhattan skyline (notably the World Trade Center Twin Towers) and the mountainous terrain of Kong’s island. He runs downstairs to call the mayor’s office and tells them to let Kong climb to the top of the World Trade Center. Before Jack can return, Kong discovers Dwan and snatches her from the bar, then makes his way to the World Trade Center with Jack and the National Guard in pursuit.

Kong climbs to the roof of the South Tower of the World Trade Center, where he is attacked by soldiers armed with flamethrowers. Kong manages to evade them with a spectacular leap across to the roof of the North Tower. He rips pieces of equipment from the roof and throws them at the soldiers, killing them when he throws a tank of flammable material. Ignoring Jack’s earlier request for safe, live capture, military helicopters are sent in to kill Kong (Most likely since Petrox is facing major indictment). After ensuring Dwan’s safety, Kong fights the attacking helicopters, downing two of them. Dwan desperately pleads for the military to break off their assault, but the pilots continue attacking. The relentless hail of bullets finally brings Kong down; he rolls over the edge of the roof, crashing to the plaza hundreds of feet below. Dwan rushes down to comfort him and tearfully watches him take his last breath. An enormous crowd gathers around the giant ape’s body as Dwan is surrounded by photographers. Jack fights his way through the crowd to get to Dwan, but stops short as she is taken away by journalists, despite her cries to him.

Music by John Barry

ITA

1976. Il paleontologo Jack Prescott (Jeff Bridges) si imbarca clandestinamente su una nave di un’immaginaria compagnia petrolifera, la Petrox, che sta salpando dal porto di Surabaya alla ricerca di un’isola misteriosa nell’Oceano Indiano, perennemente celata da una fitta nebbia. Fred Wilson (Charles Grodin), un intraprendente dirigente della compagnia, è convinto della presenza di un giacimento petrolifero nell’isola mentre Prescott, il quale non indugia a mostrarsi, ritiene che l’isola sia la dimora di un gigantesco animale sconosciuto. L’uomo, mentre sta per essere condotto nella stiva perché ritenuto una spia di una compagnia petrolifera rivale, avvista una scialuppa di salvataggio alla deriva in mare in cui giace Dwan (Jessica Lange), una giovane ragazza, unica superstite di un naufragio. Wilson effettua un controllo approfondito su Prescott e si rende conto che non sia un spia. Il paleontologo viene così nominato fotografo della spedizione e Dwan, al risveglio, dice di essere un’aspirante attrice, che era a bordo di uno yacht di un regista che esplose improvvisamente.

Tra Dwan e Jack nasce della tenera amicizia mentre la nave sbarca sull’isola. Vi sono ricchi giacimenti di petrolio ma anche un villaggio popolato da indigeni ostili, che necessitano di una donna per dei loro misteriosi riti, svolti al di là di una grossa fortezza. Come Prescott sospetta, l’isola è abitata da un gigantesco gorilla chiamato Kong, cui puntualmente i locali offrono una vittima per placare la sua ferocia.

Quella stessa notte gli indigeni rapiscono Dwan e la offrono in sacrificio a Kong. Tuttavia il gorilla preleva una spaventata Dwan ma, una volta soli, si mostra affettuoso e premuroso. Prescott, con il primo ufficiale Carnahan (Ed Lauter) e altri 4 marinai armati, organizza un’operazione di salvataggio per liberare la ragazza. Il gruppo, mentre sta attraversando un tronco gigantesco sospeso su di un precipizio, si ritrova faccia a faccia con Kong, il quale, pur di difendere Dwan, uccide parte della spedizione gettandola nel burrone, tra cui lo stesso Carnahan. Prescott, miracolosamente scampato alla morte insieme a Boan (Julius Harris), continua nella ricerca. Di notte Kong torna nella sua tana con la giovane ragazza, ma un gigantesco serpente li attacca e, mentre il gorilla sta per uccidere il rettile, Prescott riesce a mettere in salvo Dwan. Prescott e Dwan vengono inseguiti da Kong infuriato, il quale giunge al villaggio per poi venire narcotizzato da Wilson con del gas al cloroformio.

Il petrolio sull’isola non è sfruttabile ma Fred decide di fare di Kong un’attrazione pubblicitaria della Petrox, portandolo a New York. Durante la prima newyorchese dello spettacolo “falso”, che lo dovrebbe vedere protagonista, Kong si libera dei ceppi cui è tenuto prigioniero, causando caos e morte nella metropoli, tra le cui vittime vi è anche Wilson, calpestato dall’enorme piede del gorilla.

Jack e Dwan fuggono attraverso il ponte di Queensboro in direzione di Manhattan. I due si rifugiano in un bar appena evacuato e Jack telefona al sindaco per convincerlo a catturare l’animale vivo con l’ausilio di grosse reti. Ma Kong, inseguito dalle pattuglie della Guardia Nazionale americana, riesce a trovare la ragazza, la rapisce e la porta con sé sulla cima delle Torri Gemelle, in quanto gli ricordano l’aspetto allucinante del suo habitat naturale. Il gorilla sale in cima alla Torre Sud ma, dopo essere stato attaccato da un gruppo di 3 soldati armati di lanciafiamme, salta sulla Torre Nord. Dopo aver ucciso i militari con un serbatoio di gas infiammabile, Kong viene attaccato da una squadriglia di 3 elicotteri Huey, che gli sparano contro utilizzando delle mitragliatrici. Kong si difende distruggendo due elicotteri, ma nonostante gli sforzi di Dwan per salvarlo, erigendosi a scudo umano, l’animale soccombe alle pallottole dell’elicottero superstite e precipita giù nella piazza del World Trade Center.

Kong muore fissando il volto piangente di lei, mentre il suo cuore scandisce gli ultimi battiti. Il successo tanto agognato da Dwan è giunto ma ad un prezzo inaccettabile. Mentre ella cerca di liberarsi dalla folla e dai fotografi, che si frappongono fra lei e Jack, egli si ferma e non la raggiunge: la morte di Kong ha distrutto anche i loro sentimenti, separandoli per sempre.

Musiche John Barry

King Kong the making of…

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=KfQcefQgLF8

King Kong cut scenes…

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=UPEJX8lyMOM

King Kong (1976) Complete Soundtrack track list :

1. Main Title 2:19
2. Ship at Sea/Strange Tale/Hey Look 3:11
3. Montage 1:58
4. Fog Bank 1:34
5. The Island 2:46
6. Day Wall 3:35

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=V-LXruQGC50

7. Dwan alone / Jack and Dwan 3:20
8. Nightwall Part 1. 4:47
* “Sacrifice-Hail to the King.” 7:07

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=976jNhR1XFI

8. Nightwall Pt. 1. 4:47
9. Nightwall Pt. 2. 2:07
10. Celebration 0:46
11. Jungle / The Hole Camp Site / Dwan Scared 2:50
12. Prisoner. 2:06
13. Waterfall 2:20

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=_X3cC-7LQTg

14. Ravine 2:23
15. Acknowledge / Crater / Snake fight 4:57
16. Chase / Trap 4:16
17. Capture 1:01
18. Super Tanker 1:29
** Church Organ 0:41
** Kongs Heartbeat

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=QDmX0MJM7GE

Film completo in ITA link : https://ok.ru/video/248341662334

Godzilla

Godzilla (1954) Godzilla

(EN)« I thought of Godzilla as the embodiment of violence and hatred for mankind, because he was created by atomic energy. He carried this rage within him because of his origins. He’s like a symbol of humanity’s complicity in their own destruction. He doesn’t have an emotion. He is an emotion. » (IT)« Immaginavo Godzilla come la personificazione della violenza e dell’odio per l’umanità, siccome fu creato dall’energia atomica. Portò in sé questa ira a causa delle sue origini. È come un simbolo della complicità umana nella sua propria distruzione. Non ha emozioni, lui è un’emozione. »
(Jun Fukuda)

ENG

Godzilla (Japanese: ゴジラ Hepburn: Gojira?) (/ɡɒdˈzɪlə/; [ɡoꜜdʑiɽa]) is a fictional giant monster originating from a series of tokusatsu films of the same name from Japan. It first appeared in Ishirō Honda‘s 1954 film Godzilla. Since then, Godzilla has gone on to become a worldwide pop culture icon, appearing in numerous media including video games, novels, comic books, television shows, 29 films produced by Toho and two Hollywood films. The character is commonly alluded by the epithet “King of the Monsters”; a phrase first used in Godzilla, King of the Monsters!, the Americanized version of Honda’s original 1954 film.

With the nuclear bombings of Hiroshima and Nagasaki and the Lucky Dragon 5 incident still fresh in the Japanese consciousness, Godzilla was conceived as a metaphor for nuclear weapons. As the film series expanded, some stories took on less serious undertones portraying Godzilla as an antihero while other plots still portrayed Godzilla as a destructive monster; sometimes the lesser of two threats who plays the defender by default but is still a danger to humanity. With the end of the Cold War, several post-1984 Godzilla films shifted the character’s portrayal as a symbol of nuclear weapons to that of modern Japan’s forgetfulness over its imperial past, natural disasters and the overall human condition.

In the various stories it has appeared in, Godzilla has been featured alongside many supporting characters. It has faced human opponents such as the JSDF, and other giant monsters, from recurring characters like King Ghidorah, Gigan and Mechagodzilla to one-shot characters like Biollante, Destoroyah and the MUTOs. Godzilla is also shown to have allies, such as Mothra, Rodan and Anguirus (though these characters were initially portrayed as Godzilla’s rivals), and offspring, such as Minilla and Godzilla Junior. Godzilla has even fought against fictional characters from other franchises in crossover media, such as RKO Pictures/Universal Studios movie monster King Kong and Marvel Comics creations S.H.I.E.L.D. and the Fantastic Four.

ITA

Il concetto di Godzilla fu frutto dell’imaginazione del produttore di TohoTomoyuki Tanaka che, nella primavera del 1954, si stava recando in aereo a Tokyo da Giacarta, dopo aver fallito nel tentativo di cominciare le riprese di un progetto cinematografico giapponese-indonesiano intitolato All’ombra dell’onore. Tanaka trascorse il volo cercando con ansia idee per un rimpiazzamento, siccome il budget per il film era già approntato. Gli venne l’ispirazione quando l’aereo passò sopra l’Atollo di Bikini, luogo in cui avvenne il test nucleare statunitense Castle Bravo. Tanaka dichiarò decenni dopo che, sin dall’inizio, il tema del film sarebbe stato sulla natura che si vendica sull’umanità per aver creato la bomba atomica, siccome erano ancora vivide le memorie dei bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki e l’incidente del Daigo Fukuryu Maru, causato dallo stesso Castle Bravo, quest’ultimo avvenuto nel marzo di quell’anno. Tanaka affidò la sceneggiatura allo scrittore horror Shigeru Kayama e l’aspetto del mostro all’artista Kazuyoshi Abe. Entrambi questi collaboratori seguirono l’idea iniziale di Tanaka di raffigurare Godzilla come un incrocio tra un gorilla e una balena, mentre il direttore degli effetti speciali Eiji Tsuburaya propose di presentarlo come una piovra gigante. Traendo ispirazione da Il risveglio del dinosauro, Tanaka infine decise di trasformare Godzilla in una creatura dinosauresca, che lui riteneva “più adatto ai giorni d’oggi”.

Sotto la direzione di Tsuburaya, lo scultore Teizo Toshimitsu e l’artista Akira Watanabe scartarono gli abbozzi troppo antropomorfi di Abe, e disegnarono degli schizzi basati sui dinosauri raffigurati in un’edicola di Life. Decisero infine di combinare l’aspetto di un Iguanodon e un Tyrannosaurus, aggiungendo le spine di Stegosaurus per ulteriormente distinguerlo da qualsiasi altro animale estinto o vivente. Da questi disegni, Toshimitsu creò tre sculture in miniatura da presentare a Tsuburaya, Tanaka e il regista Ishiro Honda. La prima era dotata d’una pelle squamosa simile a quella d’un serpente, e enfatizzava i tratti del tirannosauro, avendo una testa grande. La seconda aveva una testa ridotta, gli arti inferiori più muscolosi, e una pelle brufolosa simile a quella d’un rospo. La terza, nominata “Godzilla alligatore”, manteneva le proporzioni della seconda, ma al posto della pelle brufolosa presentava una consistenza irregolare simile alle cicatrici cheloide presenti sui superstiti di Hiroshima. Fu infine quest’ultima a essere approvata e usata nel film.

Musiche Akira Ifukube

Video link :https://www.youtube.com/watch?v=eydl2qOpGFQ

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=SwtBhc19gqw

Godzilla vs Spacegodzilla (1994)Date of Birth – “Echoes of Love” Lyrics ENG :

Close your eyes and open the door Far,
far in the distant depths of time
In the instant the world began
We were surrounded by a deep ocean
The trembling earth is new
Capriciously changing its form
But I won’t lose hold of you
We’ll always be connected as one
Gazing at each other and holding each other
Is not something anyone taught us
It’s something we knew how to do since we were born
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on
No one can see the shape of love But
I can feel its curious power
As long as I have you, no matter how far apart we are
I don’t wanna go anywhere Will you keep me hangin’ on Cause
I love you…
Echoes of love…
I’m in love…
Listen closely to the heartbeat Take a deep,
deep breath and hold it
And you can hear just a little bit Of the sound of the
Earth turning Someday you’ll fly through space
And arrive on a nameless planet
But even then you won’t be alone
I’ll always be watching over you from here
Gazing at each other and holding each other
Is not something anyone taught us
It’s something we knew how to do since we were born
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on
No one can see the shape of love But
I can feel its curious power
As long as I have you, no matter how far apart we are
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on
Cause I love you…
Gazing at each other and holding each other
Is not something anyone taught us
It’s something we knew how to do since we were born
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=-by2BsRzspE

Complete movie 720p JAP (SUB FRA) link : https://ok.ru/video/39682968127

Tomorrowland

Tomorrowland (2015) Tomorrowland – Il mondo di domani

Risultati immagini per tomorrowland pin

ENG

Tomorrowland (subtitled A World Beyond in some regions) is a 2015 American science-fiction mystery adventure film directed and co-written by Brad Bird. Bird co-wrote the film’s screenplay with Damon Lindelof, from an original story treatment by Bird, Lindelof and Jeff Jensen. The film stars George Clooney, Hugh Laurie, Britt Robertson, Raffey Cassidy, Tim McGraw, Kathryn Hahn and Keegan-Michael Key. In the film, a disillusioned genius inventor and a teenage science enthusiast embark to an ambiguous alternate dimension known as “Tomorrowland” where their actions directly affect the world and themselves.

Walt Disney Pictures originally announced the film in June 2011 under the working title 1952, and later retitled it to Tomorrowland, after the futuristic themed land found at Disney theme parks. In drafting their story, Bird and Lindelof took inspiration from the progressive cultural movements of the Space Age, as well as Walt Disney‘s optimistic philosophy of the future, notably his conceptual vision for the planned community known as EPCOTPrincipal photography began in August 2013, with footage shot in British Columbia, Alberta, Florida, and Spain with second unit filming in France, California and the Bahamas.

Tomorrowland was released in conventional and IMAX formats on May 22, 2015, and was the first theatrical film to be released in Dolby Vision and Dolby Cinema. Upon its release, the film received mixed reviews from critics; earning praise for its original premise, musical score, action, visuals, and themes, but criticism in regards to the screenplay’s uneven writing and tone. The film grossed $209 million worldwide.

Music Michael Giacchino

ITA

Frank Walker, un geniale bambino, si reca da solo all’Esposizione mondiale di New York del 1964 per presentare, senza successo, una sua invenzione, il prototipo di un jet pack; lì incontra Athena, una strana bambina che gli consegna una spilletta, e insieme visitano una delle attrazioni del parco: la spilla dà loro l’accesso a un passaggio segreto, che li porta nel misterioso e avveniristico mondo di Tomorrowland.

Anni dopo Casey, una giovane sognatrice ribelle, ogni notte si reca di nascosto a sabotare il cantiere che sta smantellando la rampa di lancio per gli Space Shuttle a Cape Canaveral, dove di giorno lavora suo padre, un ingegnere aerospaziale della NASA tristemente destinato alla disoccupazione. La ragazza, in un mondo di adulti rassegnati a un futuro lugubre e senza speranza, votato all’autodistruzione, sembra essere l’unica a credere di poter cambiare le cose e che il destino degli uomini sia nelle loro mani e non già scritto. Proprio per questo Casey viene scelta da Athena, che in realtà è un sofisticato androide con le sembianze di una bambina di 12 anni proveniente da un luogo e un tempo imprecisati, per “vedere” come potrebbe essere la terra di domani. Questa visione è offerta a Casey grazie a una spilla, che però dopo due minuti perde il proprio potere. Così Casey si mette alla ricerca di Frank Walker che sembra avere a sua volta visitato Tomorrowland molti anni prima, per finire poi “esiliato” sulla Terra.

Amareggiato e invecchiato, Frank vive ora in solitudine, rinchiuso in una vecchia casa di campagna in apparente stato di abbandono, ma che in realtà ospita al suo interno numerosi congegni nati dal suo genio incompreso. Dopo una riluttanza iniziale, l’uomo decide di aiutare la ragazzina, ma ben presto i due finiscono nel mirino di altri robot (chiamati auto audio-animatroni) che danno loro la caccia senza tregua e cercano di ucciderli.

Sfuggiti all’assalto degli animatroni e soccorsi da Athena, per potersi salvare Frank e Casey devono tornare in un’altra realtà, a Tomorrowland, e tentare di rimettere a posto le cose e salvare il mondo dall’annunciata autodistruzione. Il sistema di trasporto istantaneo che i tre devono usare richiede molta energia; da una installazione segreta allestita da Frank negli Stati Uniti si trasferiscono a Parigi, dove riappaiono in cima alla Torre Eiffel. La torre è in realtà un’antenna di energia progettata da Gustave Eiffel, Nikola Tesla, Jules Verne e Thomas Edison. All’interno della torre vi è la rampa di lancio per una vecchia astronave con la quale si lanciano dallo spazio verso Tomorrowland. Questa si rivela essere non più la bellissima città del futuro ammirata nelle visioni di Casey, ma un luogo lugubre e abbandonato, dominato dal governatore David Nix. La fine del mondo, prevista di lì a poche settimane, è indotta – scoprono – da un ripetitore (chiamato monitor) che mostra all’umanità, sebbene inconsciamente, come sarà il futuro, causando così una terribile profezia che si autoavvera.

Il governatore Nix si oppone al piano di Frank e Casey, imprigionandoli e considerando ormai spacciata l’umanità, incapace di decidere da sé sul proprio destino. Grazie però all’aiuto di Athena, che si sacrificherà per salvare Frank, riusciranno a mettere a posto le cose e a distruggere il ripetitore. A questo punto non resta che reclutare altri sognatori in giro per il mondo, in modo da fornire all’umanità una nuova speranza.

Musiche Michael Giacchino

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=BE4AxYMn-44

Risultati immagini per tomorrowland film

Risultati immagini per tomorrowland film

Risultati immagini per tomorrowland film

Risultati immagini per tomorrowland film

Complete soundtrack link : https://www.youtube.com/watch?v=O56-fUUB3fI&list=PL5E_NtDb_etZ5XvrwP8YqDrPJL6oxljfD

Film completo in ITA 360p link : https://ok.ru/video/239826504274

Legend

Legend (1985) Legend

tumblr_ms3u5yme4b1syfoijo6_500

ENG

Legend is a 1985 American dark fantasy adventure film directed by Ridley Scott and starring Tom Cruise, Mia Sara, Tim Curry, David Bennent, Alice Playten, Billy Barty, Cork Hubbert, and Annabelle Lanyon. It is a dark fairy tale and has been described as a return to more original, sometimes disturbing, fables, from the oral tradition of ancient times before reading and writing were widespread.

Although not a commercial success when first released, it won the British Society of Cinematographers Award for Best Cinematography in 1985 for cinematographer Alex Thomson, as well as being nominated for multiple awards: Academy Award for Best Makeup; Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films Saturn Award for Best Makeup; BAFTA Awards for Best Costume Design, Best Makeup Artist, Best Special Visual Effects; DVD Exclusive Awards; and Young Artist Awards. Since its premiere and the subsequent release of the Director’s Cut edition, the film has become a cult classic. With many critics agreeing the Director’s Cut is far superior to the U.S. Theatrical Version.

Music by Jerry Goldsmith
(European Version and Director’s Cut)
Tangerine Dream
(US Version)

ITA

Tenebra è costretto a vivere confinato nel suo regno sotterraneo di oscurità perché teme e detesta la luce e i sentimenti puri ed incontaminati che ad essa si collegano. Ansioso di impadronirsi di tutta la Terra, è deciso a far scomparire per sempre luce e purezza dalla superficie del mondo. Per ottenere ciò deve eliminare gli ultimi unicorniesistenti, che con la loro essenza luminosa e divina mantengono puro il mondo, e assegna questo incarico ad una banda di perfide creature, capitanate da uno dei goblin più malefici: l’orrido Blix.

Nel frattempo, nel bosco incantato, i giovani Jack e Lili si amano e amano profondamente il luogo sereno e luminoso in cui vivono. Jack, un “ragazzo della foresta”, come pegno d’amore mostra alla sua amata il nascondiglio segreto degli ultimi unicorni, nonostante sia proibito poiché sono creature sacre. Lili disubbidendo a Jack si avvicina ad uno di loro e Blix, che nel frattempo li aveva seguiti, ne approfitta per lanciargli un dardo avvelenato. Questo gesto sprofonda la terra in una sorta di oscuro inverno perenne; travolto dal turbine, Jack viene trascinato via e lascia Lili in balia di Blix, che rapisce pure lei ed il restante unicorno, per portarli al cospetto del suo signore. Il malefico Re si invaghisce della fanciulla, e vuole sposarla, ma prima di questo deve riuscire a corrompere il suo animo puro ed a spezzare la promessa d’amore che lei ha fatto a Jack.

Nel frattempo Jack conosce un gruppo di creature magiche, tra cui l’eterno fanciullo Gump Mieldispino (un elfo), Oona (una fata) e alcuni nani. Armatosi di un’antica e leggendaria armatura dorata, il ragazzo parte con la sua banda raccogliticcia per sconfiggere Tenebra prima che uccida l’ultimo unicorno e perciò getti il mondo nel buio.

Lili promette a Tenebra di rimanere con lui a condizione che sia lei a uccidere l’Unicorno, ma questo è solo un inganno poiché Lili conosce le intenzioni di Tenebra.

Capendo che il punto debole di Tenebra è la luce, Jack e i suoi compagni raccolgono tutti gli oggetti rilucenti che riescono a trovare per puntare la luce su Tenebra.

L’estremo sacrificio deve essere fatto ma Lili non uccide l’Unicorno, anzi lo libera causando le ire di Tenebra che tramortisce Lili; Jack assiste alla scena e affronta Tenebra uccidendolo infilzandolo con il corno amputato dell’unicorno morto e con la luce che si riflette nel covo segreto.

A questo punto, la primavera torna a rischiarare il mondo e i due amanti, Jack e Lili, possono ricongiungersi, per vivere felici e contenti. Ed anche l’unicorno ucciso all’inizio del film ritorna in vita.

Musiche Jerry Goldsmith (versione Europea), Tangerine Dream(versione USA)

Risultati immagini

Legend Unicorns:

Annabelle Lanyon as fairy Oona in Legend (1985) by Ridley Scott and costume design by Charles Knode:

Risultati immagini

Risultati immagini

Risultati immagini

Three versions, two soundtracks

Tre versioni, due colonne sonore

Legend (1985) The Dance – Jerry Goldsmith

video link : https://www.youtube.com/watch?v=OAIf0Sy-3rs

Complete Score by Jerry Goldsmith link : https://www.youtube.com/watch?v=Ev2zFPw9NUY&list=PLe7CuPx_qfl9YjRUIDFRS9bWdDzIrK5zP

1 Main Title / The Goblins
2 My True Love’s Eyes / The Cottage
3 The Unicorns
4 Living River / Bumps & Hollow / The Freeze
5 The Faeries / The Riddle
6 Sing The Wee
7 Forgive Me
8 Faerie Dance
9 The Armour
10 Oona / The Jewels
11 The Dress Waltz
12 Darkness Fails
13 The Ring
14 Re-United

Legend (1985) The Dance – Tangerine Dream

video link : https://www.youtube.com/watch?v=bWuToQn9VH4

Complete Score by Tangerine Dream link : https://www.youtube.com/watch?v=LfOWehvvuo0

0:00:00 – Once Long Ago
0:01:22 – Main Titles
0:04:15 – Nell’s Cottage
0:07:33 – Unicorn Theme
0:10:54 – Apocalypse
0:12:41 – Goblins
0:15:40 – Fairies
0:18:34 – Forgiveness
0:21:40 – The Fairy Weapons
0:23:57 – Legend
0:31:02 – Blue Room
0:34:25 – The Dance
0:36:46 – Darkness
0:39:49 – Kitchen Fight
0:43:08 – Jack the Champion [Unicorn Theme Reprise]
0:44:41 – Jack Versus Darkness
0:48:26 – Loved By The Sun [Vocal version -Jon Anderson]
0:54:19 – Horn Returned
1:01:21 – Is Your Love Strong Enough [Bryan Ferry]
1:06:29 – Unicorn Saga (Bonus)
1:10:25 – United Goblin Parade (Bonus)
1:19:06 – Autumn (Bonus)
1:20:34 – Unicorn Song [Suzanne Pawlitzki] (Bonus)
1:23:44 – My True Love’s Eyes-The Cottage [Suzanne Pawlitzki] (Bonus)

HERE Complete movie 720p link : https://ok.ru/video/90422905470

Game of Thrones

Game of Thrones (2011) Trono di spade

ENG

Game of Thrones is an American fantasy drama television series created by David Benioff and D. B. Weiss. It is an adaptation of A Song of Ice and Fire, George R. R. Martin‘s series of fantasy novels, the first of which is A Game of Thrones. It is filmed at Titanic Studios in Belfast, on location elsewhere in the United Kingdom, and in Croatia, Iceland, Malta, Morocco, Spain, and the United States. The series premiered on HBO in the United States on April 17, 2011, and its sixth season ended on June 26, 2016. The series was renewed for a seventh season, scheduled to premiere in mid-2017, with a total of seven episodes and will conclude with its eighth season in 2018.

Theme music composer Ramin Djawadi

ITA

Il Trono di Spade (Game of Thrones) è una serie televisiva statunitense di genere fantasy creata da David Benioffe D.B. Weiss, che ha debuttato il 17 aprile 2011 sul canale via cavo HBO. È nata come adattamento televisivo del ciclo di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco (A Song of Ice and Fire) di George R. R. Martin.

La serie racconta le avventure di molti personaggi ed è ambientata in un grande mondo immaginario costituito principalmente dal continente Occidentale (Westeros) e da quello Orientale (Essos). Il centro più grande e civilizzato del continente Occidentale è la città capitale Approdo del Re, dove si trova il Trono di Spade dei Sette Regni. La lotta per la conquista del trono porta le più potenti e nobili famiglie del continente a scontrarsi o allearsi tra loro in un contorto gioco di potere, che coinvolge anche l’ultima discendente della dinastia regnante deposta. Gli intrighi politici, economici e religiosi dei nobili lasciano la popolazione nella povertà e nel degrado, mentre il mondo viene minacciato dall’arrivo di un inverno diverso dai precedenti, che risveglia creature leggendarie dimenticate e fa emergere forze oscure e magiche.

Risultati immagini per trono di spade

Risultati immagini per trono di spade

Risultati immagini per Daenerys
video link : https://www.youtube.com/watch?v=agTwRkWtHxY

video link : https://www.youtube.com/watch?v=UwgV3awYknE