Dalla musica classica alle Soundtracks

Dalla musica classica alle Soundtracks

Nella storia della musica, la musica classica propriamente detta, anche periodo classicoepoca classica, è la musica composta fra il barocco e il romanticismo, ovvero nella seconda metà del Settecento, con appendice nella prima parte dell’Ottocento, fino agli anni immediatamente successivi al Congresso di Vienna.

Il polo del movimento classicista è in particolare Vienna (tanto che si parla di Classicismo viennese o Wiener Klassik), città dove operavano Franz Joseph HaydnWolfgang Amadeus Mozart, e Ludwig van Beethoven, i tre più grandi protagonisti della stagione classicista. (e chiaramente tanti altri)

Per quanto riguarda Wolfgang Amadeus Mozart è vissuto nel periodo (Salisburgo27 gennaio 1756 – Vienna5 dicembre 1791) un talento innato, da bambino dimostrò un talento per la musica tanto precoce quanto straordinario, un vero e proprio bambino prodigio: a 3 anni batteva i tasti del clavicembalo, a 4 suonava brevi pezzi e a già 5 componeva alcune composizioni come ad esempio un “Andante e Allegro” o come l'”Allegro” ed il “Minuetto” scritti tra l’11 ed il 16 dicembre 1761, composizioni oggi note col nome “Wolfgangerl Compositiones”. Esistono vari aneddoti riguardanti la sua memoria prodigiosa, la composizione di un concerto all’età di 5 anni, la sua gentilezza e sensibilità e la sua paura per il suono della tromba. Aveva inoltre la capacità di riconoscere l’altezza dei suoni (il cosiddetto orecchio assoluto).

 

E cosa faceva per vivere ? come raccontano nel film Amadeus (1984) inseguiva re e principi, signorotti, vescovi per farsi assegnare le commesse per lavorare, con esiti economici non sempre soddisfacenti, viaggiò in oltre in tutta Europa anche varie volte in Italia tra qui anche a Napoli, di seguito la mappa che mostra i principali luoghi visitati dalla famiglia Mozart durante il primo viaggio, dal dicembre 1769 al marzo 1771: la linea nera mostra il percorso di andata fino a Napoli; la linea verde indica invece le tappe del viaggio di ritorno.  La qualità e la quantità della musica prodotta a Napoli indusse il padre Leopold in una lettera al figlio del 23 febbraio del 1778 ad affermare :

Adesso la questione è solo: dove posso avere più speranza di emergere? forse in Italia, dove solo a Napoli ci sono sicuramente 300 Maestri […] o a Parigi, dove circa due o tre persone scrivono per il teatro e gli altri compositori si possono contare sulle punte delle dita?

Non era facile la vita per un compositore all’epoca, e non è facile neanche oggi.

Artisti e compositori prima di affermarsi hanno dovuto trovare una stabilità economica nel caso di quell’epoca tramite il patronato aristocratico e poi curare la vena artistica misurandosi tra successi e fallimenti.

Principe, ciò che siete, lo siete in occasione della nascita. Ciò che sono, lo sono per me. Principi ce n’è e ce ne saranno ancora migliaia. Di Beethoven ce n’è soltanto uno.

(Biglietto di Beethoven al principe Lichnowsky, ottobre 1806)

A questo punto cos’è la musica classica ai giorni nostri ? Come vive la musica classica oggi ?

Credo che l’unica reale risposta sia nelle soundtracks per i Flim, infatti Hollywood e le altre produzioni, come un patronato aristocratico, danno lavoro ed impegno agli odierni compositori, che hanno la possibilità di testare nuove tecniche e nuovi strumenti musicali elettronici e computerizzati.

Le Soundtracks oggi sono effimere a loro stesse, cioè create per il Film, vivono solo per esso e a giusto titolo sono viste come delle stelle comete…ma danno la possibilità di formare ed affermare i compositori ricreando alla fine quel meccanismo che ha dato vita alla musica classica stessa. Ma nei nostri accelerati tempi.

L’arte è arte, anche se effimera e fine a se stessa. Ed è giusto che vada riconosciuta e premiata, ed ora veniamo alla premiazione del Golden globe 2016 per la colonna sonora di The Hateful Eight composta dal Maestro Ennio Morricone ritirato dal regista Quentin Tarantino

Don’t mean movie composer that ghetto, I’m talking about Mozart, I’m talking about Beethoven, I’m talking about Schubert.
That’s who i’m talking about

Traduzione :

Non intendo un compositore di film di ghetto, io parlo di un Mozart, io parlo di un Beethoven, io parlo di un Schubert.
Ecco di chi sto parlando.

Su questo discorso di Tarantino in un’intervista Ennio Morricone dirà che Quentin : “ha esagerato…” ma grazie a questa esagerazione il Maestro proprio nel 2016 finalmente vincerà un premio Oscar per la colonna sonora di The Hateful Eight (nel 2007 aveva vinto un premio Oscar alla carriera un premio onorario)

Ma oggi come oggi che cosa deve comporre un Maestro affinché questa possa essere definita : Un’opera ?

Il Maestro Ennio Morricone dichiarò che le sue composizioni per lui sono tutte belle e meravigliose, perché c’ha messo tutto il suo impegno ed ispirazione…ma Mission (1986) non è stata ispirazione, Mission è stata di più, è stata un’illuminazione …qualcosa cioè che viene non dall’interno del proprio genio, ma da qualcosa o qualcuno ch’è più in alto, dall’esterno !
N.B. Ho preso Ennio Morricone come modello ma la filosofia è da ribaltare su tutti i compositori di Soundtracks esistenti oggi.

Che un giorno sia resa giustizia a tutti !

Il segreto del Sahara

Il segreto del Sahara (1988) The Secret of the Sahara

ITA

È il 1925. Desmond Jordan, archeologo statunitense, ritrova un manoscritto e parte per l’Africa alla ricerca della “Montagna Parlante”. L’esplorazione lo conduce nel bel mezzo del Sahara, dove si unisce ad alcuni disertori della Legione Straniera. Ryker, comandante del battaglione, intercetta il gruppo, uccide uno dei commilitoni e riporta gli altri all’accampamento.

Jordan, assetato dalla bramosia di svelare i misteri nascosti dal deserto, tenta la fuga insieme a Orso, uno dei ribelli, e si dirige verso la Montagna. Lo inseguono Ryker ed El Hallem, capo dei predoni del deserto, che nel frattempo sono venuti a conoscenza del motivo del viaggio di Jordan.

Jordan scopre il rifugio degli Uomini della Montagna, ma diventa cieco subito dopo. Gli inseguitori intanto lo raggiungono: Ryker e il suo plotone sterminano l’intera tribù, risparmiando la sola regina Anthea. Questa restituisce la vista all’archeologo che sconfigge poi Ryker grazie al decisivo intervento di un ravveduto El Hallem. Jordan potrà finalmente conoscere il segreto.

Musiche Ennio Morricone

ENG

1925: an American archeologist, Desmond Jordan moves to Africa, seeking the “Speaking Mountain”. This brings him into the middle of the Sahara desert, where he meets some deserters from the French Foreign Legion. Jordan escapes with Orso (Bear) from a siege by Ryker, a lieutenant of the battalion and moves towards the mountain. Ryker and El Hallem, head of local tribes, pursue Jordan, who has gone blind approaching the mountain. The lieutenant gives vent to his violence, murdering some locals and sparing only their queen, Anthea. Later she cures Jordan’s blindness and, together with El Hallem (redeemed), helps the archeologist to defeat Ryker. Eventually, Jordan helps Anthea and Orso discover the secret of the mountain, an alien power that arrived with their ancestors from the stars thousands of years before.

Music by Ennio Morricone

Secret Of The Sahara

Il_segreto_del_Sahara

34-Il-Segreto-del-Sahara

54967

sekret-saharyi

Sahara Dream (Ennio Morricone – Amy Stewart)
Video link : https://www.youtube.com/watch?v=i6dizBXj44g

Sahara Dream Lyrics :

Ooh to dream a dream or two.
Ooh and to believe in you.
Saharan winds to bring me wings to fly
so far away so far so high.
Saharan mystery
will charm the words
that mark the history
of wars and world
I’ll cross the night
and come to you.
You’ll take me to heights
beyond the blue,
the blue of a sweet Saharan dream.
Ooh so far across the dune
Ooh Saharan dream of you.

Complete Soundtrack video link : https://ok.ru/video/322531035774

Playtime: 1:19:59 Track List

01. Secret of the Sahara
02. Red Ghosts
03. Sholomon
04. The Mountain
05. Kerim
06. The Hawk
07. The Golden Door
08. The Myth and the Adventure
09. Anthea and the Desert
10. Farewell Orso
11. Death of Tamameth
12. Secret of the Sahara
13. First Dedication
14. Second Dedication
15. Miriam and Philip
16. Saharan Dream
17. Dance of the Snakes
18. Dance of the Chess Game
19. Meeting Orso
20. Tale from Poland
21. Tuareg
22. Secret of the Sahara

Reply Saharan Dream

Il Segreto del Sahara ITA (Serie Completa) link :
https://dailymotion.com/video/x3cu78n

Excalibur

Excalibur (1981) Excalibur

“Guardate, la spada del potere, Excalibur! forgiata quando il mondo era giovane, e uccelli e bestie e fiori erano tuttuno con l’uomoe la morte non era che un sogno! “

ENG

The sorcerer Merlin retrieves Excalibur from the Lady of the Lake for Uther Pendragon, who secures a brief alliance with Gorlois, the Duke of Cornwall. Uther’s lust for Cornwall’s wife Igrayne soon ruins the truce, and Merlin agrees to help Uther to seduce Igrayne on the condition that he gives Merlin whatever results from his lust. Merlin transforms Uther into Cornwall’s likeness with the Charm of Making. Cornwall’s daughter Morgana senses her father’s mortal injury during his assault on Uther’s camp; and, while Igrayne is fooled by the disguise and Uther impregnates her, Morgana sees through it, watching Uther as Cornwall dies in battle. Nine months later, Merlin takes Uther’s son Arthur. Uther pursues but is mortally wounded by Gorlois’ knights. Uther thrusts Excalibur into a stone, crying that “None shall wield Excalibur, but me!”, and Merlin proclaims, “He who draws the sword from the stone, he shall be king.”

Years later Sir Ector and his sons, Kay and Arthur attend a jousting tournament. Sir Leondegrance wins the chance to try pulling Excalibur from the stone, but he fails. Kay’s sword is later stolen, and Arthur pulls Excalibur from the stone while trying to replace the stolen sword. Word spreads, and Merlin announces to the crowd that Arthur is Uther’s son and, hence, the rightful ruler. Leondegrance immediately proclaims his support for the new king, but not all are willing to accept. While the others argue, Merlin and Arthur enter the forest, where Merlin tells Arthur that he is the rightful king and that the king and the land are one. Overwhelmed, Arthur falls into a long sleep. When he wakes, Arthur goes to aid Leondegrance, whose castle is under siege by Arthur’s enemies, led by Sir Uryens. During the battle, Arthur defeats Uryens and then demands Uryens knight him, handing him Excalibur to do so. Uryens is tempted to kill him but is deeply moved by Arthur’s display of faith and decides to knight him (Merlin is stunned, as this is something he did not foresee). Uryens falls to his knees to declare his loyalty, which leads the others to follow suit. Arthur meets Leondegrance’s daughter Guinevere soon afterwards and is smitten but Merlin foresees trouble.

Years later, the undefeated knight Lancelot blocks a bridge and will not move until he is defeated in single combat, seeking a king worthy of his sword. Lancelot defeats Arthur and his knights, so Arthur summons Excalibur’s magic and defeats Lancelot but breaks Excalibur in the process. Arthur is ashamed of abusing the sword’s power to serve his own vanity and throws the sword’s remains into the lake, while admitting his mistake. The Lady of the Lake offers a restored Excalibur to the king, Lancelot is revived and Arthur and his knights unify the land. Arthur creates the Round Table, builds Camelot and marries Guinevere; Lancelot confesses that he has fallen in love with her too. Arthur’s half-sister Morgana, a budding sorceress and still bitter towards Arthur, becomes apprenticed to Merlin in hopes of learning the Charm of Making from him.

Lancelot stays away from the Round Table to avoid Guinevere. He meets Perceval, a peasant boy and takes him to Camelot to become a squire. Sir Gawain, under Morgana’s influence, accuses Guinevere of driving Lancelot away, “driven from us by a woman’s desire”, forcing Lancelot to duel with Gawain to defend his and Guinevere’s honor. The preceding night, Lancelot is attacked by himself in a nightmare and awakens to find himself wounded by his own sword. Arthur hastily knights Perceval when Lancelot is late to the duel but Lancelot appears just in time and defeats Gawain, while nearly dying from his wounds. Merlin heals him and he rides out to the forest to rest. Guinevere realizes her feelings for Lancelot and they consummate their love in the forest; meanwhile, Merlin lures Morgana to his lair to trap her, suspecting that she is plotting against Arthur.

Arthur finds Guinevere and Lancelot asleep together. Heartbroken at their betrayal, he thrusts Excalibur into the ground between the sleeping couple. Merlin’s magical link to the land impales him on the sword and Morgana seizes the opportunity to trap him in a crystal with the Charm of Making. Morgana takes the form of Guinevere and seduces Arthur. On awakening to the sight of Excalibur, Lancelot flees in shame and Guinevere lies weeping.

Morgana bears a son, Mordred, and a curse caused by Mordred’s unnatural incestuous origin strikes the land with famine and sickness. A broken Arthur sends his knights on a quest for the Holy Grail, in hopes of restoring the land. Many of his knights die or are bewitched by Morgana. Morgana captures Perceval, who narrowly escapes. Perceval encounters an ugly bearded old man with armor under his tattered robes, who preaches to followers that the kingdom has fallen because of “the sin of Pride“. A shocked Perceval recognizes the man as Lancelot. After Perceval fails to convince Lancelot to come to Arthur’s aid, Lancelot and his followers throw Perceval into a river. Perceval has a vision of the Grail, during which he realizes that Arthur and the land are one. Upon answering the riddle he gains the Grail and takes it to Arthur, who drinks from it and is revitalized, as is the land, which springs into blossom.

Arthur finds Guinevere at a convent and they reconcile. She gives him Excalibur, which she has kept safe since the day she fled. Frustrated in preparation for battle against Morgana’s allies, Arthur calls to Merlin, unknowingly awakening the wizard from his enchanted slumber. Merlin and Arthur have a last conversation before Merlin vanishes. The wizard then appears to Morgana as a shadow and tricks her into uttering the Charm of Making, producing a fog from the breath of the dragon, and exhausting her own magical powers that had kept her young. She rapidly ages and Mordred kills her, repulsed by the sight of his once beautiful mother now reduced to a decrepit old crone.

Arthur and Mordred’s forces meet in battle, with Arthur’s army benefiting from the fog that conceals their small size. Lancelot arrives unexpectedly and turns the tide of battle, later collapsing from his old, self-inflicted wound which had never healed. Arthur and Lancelot reconcile and Lancelot dies with honor. Mordred stabs Arthur with a spear but Arthur further impales himself to get closer and kills Mordred with Excalibur. Perceval refuses to carry out Arthur’s dying wish, that he throw Excalibur into a pool of calm water, reasoning that the sword is too valuable to be lost. Arthur tells him to do as he commands and reassures him that one day a new king will come and the sword will return again. Perceval throws Excalibur into the pool, where the Lady of the Lake catches it. Perceval returns to see Arthur lying on a ship, attended by three ladies clad in white, sailing into the sun toward the Isle of Avalon.

Music by Trevor Jones

ITA

Il film narra la storia di Re Artù, figlio di Uther Pendragon e Igraine, sposa del Duca di Cornovaglia Gorlois. Artù viene concepito con l’inganno, giacché la moglie del duca viene sedotta e fecondata – in seguito a una vigorosa copula – da un Uther che ha assunto le sembianze di Gorlois, colpito dalla bellezza della donna. L’inganno è reso possibile grazie alla magia di Merlino e al potere della spada Excalibur, che è stata consegnata al mago da una Dama che vive in fondo ad un lago. Alla morte precoce del padre naturale in un’imboscata, il neonato Artù viene consegnato dal mago Merlinoad un uomo comune, Sir Hector, il quale lo alleva come un proprio figlio. Artù diviene lo scudiero del fratello maggiore acquisito, Kay, ma è totalmente ignaro della sua vera identità.

Le terre sono da tempo senza un Re, il caos regna e il popolo necessita di una nuova e valorosa guida. Colui che sarà in grado di estrarre la spada “Excalibur” dalla roccia in cui è collocata potrà essere Re, ma nessun cavaliere era stato finora in grado di farlo. Quasi per caso il giovane Artù riesce ad estrarre Excalibur dalla sua collocazione, essendo lui stesso figlio di Uther (a cui apparteneva la spada e che l’aveva conficcata nella roccia prima di morire); la comparsa di Merlino sulla scena sarà chiarificatrice per lui.

Tuttavia per molti nobili Artù non può essere un re: egli non è neppure un cavaliere ed è troppo giovane ed inesperto; ma alcuni nobili sono disposti a sostenere il nuovo sovrano, quindi si arriva alla guerra. Artù, educato da Merlino, si dimostra subito estremamente valoroso e capace: accorso in aiuto del vassallo Leodegrance che aveva preso le sue parti, riesce a sconfiggere in battaglia i suoi nemici. Artù diviene amatissimo dal suo popolo, restaura finalmente un governo stabile ed unisce il paese. Si innamora della bella Ginevra, figlia di Leodegrance. Al suo fianco si schiera anche l’impavido Lancillotto, un cavaliere eccelso, mai battuto in duello da nessun avversario, tranne che da Re Artù in persona (ma con l’aiuto di Excalibur), che diventerà il più amato e fidato cavaliere del re. Proprio a lui, infatti, Artù affida il compito di portare nella sua nuova reggia, a Camelot, la sua futura regina; ma sarà a causa di questo incontro che Lancillotto e Ginevra si innamoreranno di un amore proibito.

In ogni caso, il regno sembra ormai saldo e tranquillo, ma invece alcuni nemici bramosi di potere stanno tramando nell’oscurità; la sorellastra di Artù, Morgana (anch’ella figlia di Igraine) sta diventando una maga potente, avversaria di Merlino e quindi anche di Artù. Per sua istigazione, Galvano oltraggia la regina, ma verrà sconfitto in duello da Lancillotto. Nel frattempo, però, ella riesce ad imparare formule magiche più potenti di quelle che usa Merlino, “la magia del fare” (Anaal nathrakh, urth vas bethud, dokhjel djenve) ed imprigiona il mago in una colonna di ghiaccio. Nel frattempo Ginevra e Lancillotto cederanno all’amore, ormai troppo forte, e Artù, una volta scoperto l’inganno, per ira abbandona Excalibur tra i due amanti, coricati nella foresta, infiggendola come fece suo padre nella terra; e così la stabilità del regno è infranta. Morgana con l’inganno riesce a concepire un figlio dal fratellastro, che in quanto figlio del Re è erede al trono di Camelot; inoltre, riesce a corrompere diversi cavalieri della tavola rotonda prima fedeli ad Artù.

Iniziano carestie, la gente è ridotta in povertà e fame; Camelot è in decadenza. Artù è ormai quasi infermo, senza più la guida di Merlino e l’amore di Ginevra, che pentita si chiude in un convento. Anche Lancillotto vaga senza meta, disperato per aver tradito il suo Re. Ormai la speranza sembra aver abbandonato ogni cosa, Morgana e il suo crudele figlio, Mordred, sembrano aver vinto, ma una luce resta ancora accesa: un cavaliere di nome Parsifal (che precedentemente era stato lo scudiero di Lancillotto) riesce a trovare il Santo Graal, grazie al quale ridona energia e vita al morente Artù, e quindi alla sua terra, che con lui è un tutt’uno. Il Re ricostruisce l’esercito, recupera Excalibur dalla moglie Ginevra, la quale aveva conservato la spada nel convento, e si uniscono a lui anche Lancillotto, il padre adottivo e il fratello adottivo Kay; quindi marcia verso le truppe di Mordred per la battaglia finale di Camlann. Inoltre l’affetto di Artù riesce a liberare lo spirito di Merlino, quindi il mago fa visita a Morgana e la inganna a sua volta, annullando la magia con cui la donna aveva bloccato il suo invecchiamento (e sarà proprio Mordred, orripilato dalla vista della madre invecchiata, a ucciderla) ed invocando una fitta nebbia che ostacolerà le altrimenti troppo numerose truppe di Mordred. Alla fine della cruenta battaglia, ferito mortalmente da Mordred, che uccide a sua volta, Artù viene trasportato dalle Fate nell’isola immortale di Avalon, mentre Parsifal, su suo ordine, rigetta Excalibur nel lago ove viene ripresa dalla Dama: risorgerà solo quando “un giorno verrà un altro re”.

Musiche Trevor Jones

Video link : https://ok.ru/video/308263193214

Complete Track List :

01.Siegfried’s Funeral March (Extract) 00:00
02.Igrayne’s Dance 02:48
03.Merlin’s Spell 04:54
04.O Fortuna (The Siege Of Camylarde)
Composed By – Carl Orff 08:06
05.A Dance At The Court Of King Arthur 10:40
06.The Lady Of The Lake 11:58
07.Tristan And Isolde (Prelude) (Lancelot And Guenevere) 13:25
08.The Wedding 23:55
09.Camelot 24:58
10.Knights Of The Round Table 28:25
11.A Challenge To Honour 29:03
12.Quest For The Holy Grail 32:06
13.Mordred’s Lair 35:56
14.Parsifal (Prelude) (Perceval) 37:43
15.The Land And The King 49:33
16.Siegfried’s Funeral March (The Death Of Arthur) 53:39
17.Alternate Theme 1:00:12
18.Alternate End Titles 1:01:39

Complete movie ENG 720p link : https://ok.ru/video/30176447108

Labyrinth

Labyrinth (1986) Labytinth – Dove tutto è possibile

« Con rischi indicibili e traversie innumerevoli io ho superato la strada per questo castello oltre la città dei Goblin, per riprendere il bambino che tu hai rapito. La mia volontà è forte come la tua e il mio regno altrettanto grande. Non hai alcun potere su di me! »
(Sarah a Jareth)

ENG

Fifteen-year-old Sarah Williams rehearses a play in the park with her dog Merlin but becomes distracted by a line she is unable to remember while being watched by a barn owl. Realizing she is late to babysit her baby brother Toby, she rushes home and is confronted by her stepmother Irene before she and her father Robert leave for dinner. Sarah has many toys that she has grown out of and realizes that Toby is in possession of her treasured teddy bear Lancelot. Frustrated by this and his constant crying, Sarah rashly wishes Toby be taken away by the Goblin King Jareth, a character in the play she is rehearsing. She is shocked when Toby disappears and the Goblin King confronts her then transports her to his kingdom. He refuses to return the baby, but gives Sarah thirteen hours to solve his Labyrinth and find him before Toby is turned into a goblin forever. Sarah meets a dwarfish man named Hoggle, who aids her in entering the Labyrinth. She has trouble finding turns and corners but then meets a talking worm who inadvertently sends her in the wrong direction.

Sarah ends up in an oubliette where she reunites with Hoggle. After they confront Jareth and escape one of his traps, the two encounter a large beast named Ludo. Hoggle cowardly flees while Sarah befriends Ludo. After another riddle, she loses him in a forest. Hoggle encounters Jareth, who gives him a peach and instructs him to give it to Sarah, calling his loyalty into question as he was supposed to lead her out of the maze. Sarah is assaulted by a group of creatures called Firies with detachable body parts who try to remove her head, but Hoggle comes to her aid. She kisses him, and Jareth magically sends them to the swamp of the Bog of Eternal Stench as punishment, where they reunite with Ludo. Sarah, Hoggle, and Ludo meet a guard of the bridge out of the swamp named Sir Didymus, an anthropomorphicfox and his Old English Sheepdog steed named Ambrosius. After Ludo howls and summons a trail of rocks to save Sarah from falling into the bog, Didymus joins the group (Her three new friends are just like some of the toys in her room). After the group gets hungry, Hoggle gives Sarah the peach and runs away as she falls into a trance and begins to lose her memories. She has a dream where Jareth comes to her at a masquerade ball, proclaiming his love for her, but she begins to remember and escapes, falling into a junkyard. After an old Junk Lady fails to brainwash her and her memory is jogged, she is rescued by Ludo and Didymus, and they are right outside Goblin City near Jareth’s castle. They are confronted by the gate guard, but Hoggle bravely comes to their rescue. Despite his feeling unworthy of forgiveness for his betrayal, Sarah and the others welcome him back, and they enter the city together.

Jareth is alerted to their presence and sends his goblin army to stop them, but Ludo howls and summons a mountain of rocks to chase the guards away, and they enter the castle. Sarah insists she must face Jareth alone and promises to call the others if needed. In a room modeled after an Escher staircase, she confronts Jareth while trying to retrieve Toby. She recites the lines from her play, that have told her adventure to that point, but still cannot remember the last line. As Jareth begs her to obey him and he will love her, she remembers the line, “You have no power over me!” Defeated at the last second, Jareth returns Sarah and Toby home safely and turns into a barn owl, flying away.

Realizing how important Toby is to her, Sarah gives him Lancelot and returns to her room. After she hears her father and stepmother come in, she sees her friends in the mirror and realizes even though she is growing up, she still needs them in her life every now and again. In an instant, all of the major characters from the Labyrinth appear in her room for a raucous celebration, and she reunites with Hoggle, Ludo, Didymus, and Ambrosius. As they celebrate, Jareth, in his owl form, watches from outside and then flies away into the night.

Music by Trevor Jones

ITA

Sarah è una quindicenne figlia di genitori separati; la madre è una attrice famosa, mentre il padre si è risposato con una donna che lei non accetta (in realtà la matrigna non è ostile, anzi cerca a volte di aiutarla ma lei rifiuta ogni contatto) e si rifugia costantemente in un mondo di fiabe e balocchi. Una sera la ragazza deve fare da baby sitter al nuovo fratellino (avuto dal padre con la nuova compagna, e per questo odiato da Sarah), spaventato dal temporale.

Sarah prova a calmare le sue urla raccontandogli la storia, contenuta nel suo libro preferito (intitolato The Labyrinth), che narra di una ragazza che ha ricevuto dei poteri speciali dal Re dei Goblin. Nel libro la ragazza non sopporta più la sua vita e desidera che gli gnomi portino via suo fratellino. Non appena Sarah termina di raccontare al piccolo la storia spegne la luce, esclamando “Spero proprio che gli gnomi ti portino via, all’istante“. Immediatamente, il pianto di Toby tace, e Sarah entra nella stanza per scoprire che gli gnomi lo hanno rapito davvero.

Appare un barbagianni che si trasforma nel Re dei Goblin, Jareth, e le rivela di aver rapito il bambino come lei ha chiesto e di essere venuto per farle un dono in cambio: una piccola sfera di cristallo in cui, dice, sono contenuti i suoi sogni. Offeso ma scherzoso, quando lei rifiuta il dono e dice di rivolere il bambino indietro, Jareth le dà 13 ore per trovare Toby prima che diventi anch’egli uno gnomo. Così Sarah, pentitasi, deve trovare al più presto una strada per il centro di un fantastico labirinto e poter riportare così Toby a casa.

Il labirinto si rivela molto complicato da attraversare, costellato di puzzle e test. Sarah incontra per primo Gogol, un nano (o gnomo) che spruzza veleno alle fate all’entrata del labirinto. Lei lo paga con un suo braccialetto per farsi guidare al centro del labirinto. Più tardi Gogol si rivela essere la paurosa ed esitante spia di Jareth, tuttavia alla fine parteggerà per Sarah. Gli altri compagni di avventura sono Sir Didymus, una cavalleresco cane yorkshire che cavalca un cane da pastore e sta di guardia ad un ponte per mantenere un sacro (ed insignificante) giuramento, e Bubo, un gentile bestione che Sarah salva da alcuni scagnozzi di Jareth. Dopo molte disavventure, incluso l’incontro di Sarah con degli scatenati folletti con gli arti smontabili che provano a staccare la testa della protagonista, una deviazione imprevista alla Gora dell’Eterno Fetore, ed una allucinazione dovuta ad una pesca avvelenata provocata da Jareth, Sarah arriva al castello e alla sua squallida città, situati al centro del labirinto.

L’apice del film si ha nel castello multidimensionale di Jareth, ispirato ai quadri di M. C. Escher, dove egli, ormai innamorato di Sarah, prova a confonderla e spaventarla, facendo un ultimo appello chiedendole di diventare la sua regina. Lei però lo rifiuta, ripetendo, durante il rintocco dell’ultima delle tredici ore concessegli da Jareth, la frase che non ricordava mai quando provava ad interpretare la protagonista del suo libro preferito: “Tu non hai alcun potere su di me”. La stanza in cui si trovano crolla e Sarah si ritrova nell’ingresso di casa con l’orologio che batte la mezzanotte e un barbagianni che vola via, presumibilmente Jareth sconfitto.

Nella sua stanza, Sarah raccoglie alcuni dei suoi giocattoli e ritorna nella stanza di Toby per ridargli il suo orsacchiotto Lancillotto felice che ora sia suo e che gli farà compagnia mente dorme. Sara capisce finalmente i suoi sbagli volendo finalmente bene al suo fratellino. Tornata in camera si libera di tutte le cose sulla sua toeletta (pupazzi, trucchi, corone di plastica) ed è chiaramente confusa, non sapendo se questa è la svolta decisiva nella sua vita fra essere una adulta o rimanere una giovane ragazza. Appaiono in seguito Gogol, Bubo e Sir Didymus come immagini nello specchio. Loro sembrano accomiatarsi da lei non appena Sarah si lascia dietro le fantasie dell’infanzia, ma le ricordano che ci saranno sempre “se dovessi aver bisogno di noi”. Sarah, comunque, insiste che anche quando lei diventerà matura, avrà sempre bisogno di loro, e il film si chiude con tutte le creature di Labyrinth che celebrano il rifiuto di Sarah di abbandonare la sua immaginazione. Fuori dalla finestra, il barbagianni Jareth osserva la festa nella camera di Sara e vola via verso la luna.

Musiche Trevor Jones, canzoni di David Bowie

Jarreth0

labyrinth-1986

109342676

152457971

106951461

Labyrinth1

The Making of Labyrinth link : https://www.youtube.com/watch?v=VFQCg0rpBK8

Behind The Scenes: Sarah Audition link : https://www.youtube.com/watch?v=XvjCG3MsaEc

Labyrinth Ballroom Scene link : https://www.youtube.com/watch?v=0nSzSfmC4MI

Labyrinth complete soundtrack link : https://ok.ru/video/301390826110

Track List :

  1. Opening Titles Including Underground
  2. Into The Labyrinth
  3. Magic Dance
  4. Sarah
  5. Chilly Down
  6. Hallucination
  7. As The World Falls Down
  8. The Goblin Battle
  9. Within You
  10. Thirteen O’Clock
  11. Home At Last
  12. Underground

Film completo in ITA 720p link : https://ok.ru/video/92875852368

Star Trek: The Motion Picture

Star Trek: The Motion Picture (1979) Star Trek

ENG

In 2273, a Starfleet monitoring station, Epsilon Nine, detects an alien force, hidden in a massive cloud of energy, moving through space towards Earth. The cloud destroys three of the Klingon Empire‘s new K’t’inga-class warships and the monitoring station en route. On Earth, the starship Enterprise is undergoing a major refit; her former commanding officer, James T. Kirk, has been promoted to Admiral and works in San Francisco as Chief of Starfleet Operations. Starfleet dispatches Enterprise to investigate the cloud entity as the ship is the only one in intercept range, requiring her new systems to be tested in transit.

Kirk takes command of the ship citing his experience, angering Captain Willard Decker, who had been overseeing the refit as its new commanding officer. Testing of Enterprises new systems goes poorly; two officers, including the science officer, are killed by a malfunctioning transporter, and improperly calibrated engines almost destroy the ship. Kirk’s unfamiliarity with the new systems of the Enterprise increases the tension between him and first officer Decker. Commander Spock arrives as a replacement science officer, explaining that while on his home world undergoing a ritual to purge all emotion, he felt a consciousness that he believes emanates from the cloud.

Enterprise intercepts the energy cloud and is attacked by an alien vessel within. A probe appears on the bridge, attacks Spock and abducts the navigator, Ilia. She is replaced by a robotic replica, another probe sent by “V’Ger” to study the crew. Decker is distraught over the loss of Ilia, with whom he had a romantic history. He becomes troubled as he attempts to extract information from the doppelgänger, which has Ilia’s memories and feelings buried within. Spock takes a spacewalk to the alien vessel’s interior and attempts a telepathic mind meld with it. In doing so, he learns that the vessel is V’Ger itself, a living machine.

At the center of the massive ship, V’Ger is revealed to be Voyager 6, a 20th-century Earth space probe believed lost. The damaged probe was found by an alien race of living machines that interpreted its programming as instructions to learn all that can be learned, and return that information to its creator. The machines upgraded the probe to fulfill its mission, and on its journey the probe gathered so much knowledge that it achieved consciousness. Spock realizes that V’Ger lacks the ability to give itself a focus other than its original mission; having learned what it could on its journey home, it finds its existence empty and without purpose. Before transmitting all its information, V’Ger insists that the Creator come in person to finish the sequence. Realizing that the machine wants to merge with its creator, Decker offers himself to V’Ger; he merges with the Ilia probe and V’Ger, creating a new form of life that disappears into another dimension. With Earth saved, Kirk directs Enterprise out to space for future missions.

Music by Jerry Goldsmith

ITA

Il pianeta Terra è minacciato da una misteriosa entità aliena sconosciuta, che vi si sta avvicinando a grande velocità sotto forma di nebulosa, lasciando dietro di sé una scia d’implacabile distruzione. Ne fanno le spese dei malvagi incrociatori Klingon ed un avamposto terrestre, dissolti da sfere di energia (nella pratica scansionati e ridotti a mole di dati).

Il capitano James T. Kirk, al quale viene riaffidata una missione stellare dopo alcuni anni trascorsi negli uffici dell’Accademia della Flotta Stellare, riprende il comando della nave USS Enterprise (NCC-1701), ampiamente rimodernata, demansionando il capitano titolare, Willard Decker.

Con l’equipaggio della serie classica riunito, cui si aggiunge una splendida aliena deltana calva, il tenente Ilia, l’astronave parte tra numerose difficoltà tecniche, ovviate dall’arrivo provvidenziale del sig. Spock, il quale avrebbe percepito sin dal suo pianeta Vulcano un’entità di notevole intelligenza celata nell’oggetto.

Grazie alle capacità e ai poteri di Spock l’astronave viene risparmiata dalla distruzione; viene così concesso agli umani di entrare nella nebulosa, pagando però lo scotto di vedere il tenente Ilia dissolta e poi rimaterializzata sotto forma di sonda, riprodotta sin nei più minuscoli dettagli ma ora essere artificiale utilizzato come portavoce dalla potente entità aliena, che afferma di chiamarsi “V’ger” e di essere alla ricerca del proprio Creatore.

Si scopre alla fine che l’ineffabile alieno altri non è che l’antica sonda Voyager 6, partita centinaia di anni prima proprio dalla Terra: il Creatore con cui V’ger intende caparbiamente riunirsi, in altre parole, è l’umanità stessa. La minaccia viene scongiurata grazie all’ambizioso sacrificio di Decker, che accetta consapevolmente di “fondersi” con l’androide Ilia e l’entità aliena, così da consentire alla sonda Voyager di concludere la propria missione esplorativa in questo universo.

Musiche Jerry Goldsmith

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=urRWCoIMh-k

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=2RnEE0fW5Ik

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=Z2o_gl59hLs

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=w1Cvyrvxlbk

Star Trek The Motion Picture Documentary link : https://www.youtube.com/watch?v=NSC9fncoIpI

Complete Soundtrack video link : https://www.youtube.com/watch?v=rzHw3W_7Ft8

Scontri stellari oltre la terza dimensione

Scontri stellari oltre la terza dimensione (1978) Starcrash

ENG

Starcrash is a 1978 American science fiction adventure film directed by Luigi Cozzi and written by Cozzi and Nat Wachsberger. The cast included Marjoe Gortner, Caroline Munro, Christopher Plummer, David Hasselhoff, and Joe Spinell.

It was filmed in Technicolor with Dolby sound, and has a runtime of 94 minutes. The US release is 92 minutes, and received an MPAA rating of PG.

Music by John Barry

ITA

L’avventuriera fuorilegge Stella Star e il suo inseparabile amico Akton, dopo avere cercato inutilmente di sfuggire alle astronavi dell’impero, vengono catturati e condannati ai lavori forzati su due pianeti diversi. Poco tempo dopo tuttavia, grazie alle loro riconosciute abilità di pilota e navigatore, i due compagni vengono graziati dall’imperatore cosmico e assoldati per aiutarlo a difendere il regno dal terribile Conte Zarth Arn, dispotico tiranno pronto a tutto pur di dominare l’intero universo. L’imperatore li invia, assieme al fedele robot Elle, alla ricerca del pianeta fantasma dove il Conte ha la sua base segreta, per distruggerla.

Durante le ricerche, Stella atterra assieme Elle in un pianeta abitato da grotteschi uomini primitivi, che distruggono il robot e prendono Stella prigioniera conducendola in un labirinto di grotte. Stella viene salvata da un personaggio mascherato, che si rivela essere il giovane Raima[1], unico sopravvissuto di una missione imperiale alla ricerca del pianeta fantasma. I due vengono infine raggiunti da Akton, che rivela loro che il pianeta in cui si trovano, Diamantia, è proprio quello che stavano cercando.

Penetrati nella base segreta del Conte Zarth Arn apparentemente vuota, i tre vengono fermati dallo stesso Conte e dalle sue truppe, che rivela l’intenzione di far esplodere il pianeta assieme all’imperatore che sta sopraggiungendo in loro aiuto; il Conte li lascia quindi prigionieri di due “Golem” robotici. Akton si sacrifica per permettere a Stella e Raima di fuggire. Nel frattempo giunge l’Imperatore, che trova il modo di garantire la fuga a tutti prima della distruzione del pianeta.

Tornato alla base, l’imperatore intende sconfiggere il Conte con un attacco a sorpresa alla sua base spaziale, ma l’azione delle truppe imperiali viene vanificata dalla robusta difesa dei ribelli. L’unica speranza è quindi condurre un attacco suicida con un’intera isola spaziale contro la base del Conte.

video link : https://www.youtube.com/watch?v=6U4lMwMrXi8

starcrash-images-96e58d2c-c903-4191-a8fd-16ede69814c

starcrash-images-9da0803c-17ec-48e4-8671-2f62b944213

starcrash-images-be08cd64-05db-4c92-ad2e-a6f279cb3f6

starcrash-1

movie-scene3

starcrash-images-2a2a3ece-5a16-4602-99a0-75afd5f1efc

video link : https://www.youtube.com/watch?v=MxlHUgRNCoU

Starcrash John Barry Soundtrack list :

  1. “Starcrash Main Title” (2:36)
  2. “Escape Into Hyperspace” (1:49)
  3. “Captured” (2:09)
  4. “Launch Adrift” (1:42)
  5. “Beach Landing” (2:09)
  6. “The Ice Planet/Heading for Zarkon” (3:03)
  7. “The Emperors Speech” (3:17)
  8. “Strange Planet/The Troggs Attack” (2:37)
  9. “Akton Battles the Robots” (2:18)
  10. “Network Ball Attack” (1:00)
  11. “Space War” (4:40)
  12. “Goodbye Akton” (3:34)
  13. “Starcrash End Title” (2:57)
  14. “Starcrash Suite” (7:14)

Incomplete soundtrack (8 Tracks) link : https://www.youtube.com/watch?v=BeNa_XEMkSo&list=PL7FF75323050A01D4

Video link complete 720p movie : https://ok.ru/video/192292719230

Video link  film completo in Italiano a bassa risoluzione : https://www.youtube.com/watch?v=K85C_22aq6Y