King Kong

King Kong (1976) King Kong

ENG

Fred Wilson, an executive of the Petrox Oil Company, forms an expedition based on infrared imagery which reveals a previously undiscovered Indian Ocean island hidden by a permanent cloud bank. Wilson believes that the island holds vast untapped deposits of oil, a potential fortune which he is determined to secure for Petrox. Unknown to Wilson or the crew, Jack Prescott, a primate paleontologist who wants to see the island for himself, has stowed away on the expedition’s vessel, the Petrox Explorer. Prescott reveals himself when he warns the crew that the cloud bank may be caused by some unknown, and potentially dangerous, phenomenon. Wilson orders Prescott locked up, believing him to be a corporate spy from a rival oil company. While being escorted to lock-up, Prescott spots a life raft which, upon inspection, is found to be carrying the beautiful and unconscious Dwan. After conducting a thorough background check on the ‘spy’, Wilson realizes that he is telling the truth and appoints Prescott as the expedition’s official photographer, requesting that, due to his medical training, he be present when Dwan revives. When she does regain consciousness, Dwan states that she is an aspiring actress who was aboard a director’s yacht, which suddenly and inexplicably exploded.

When the Petrox Explorer arrives at the island, the team discovers a primitive tribe of natives who live within the confines of a gigantic wall. The tribal chief shows an immediate interest in the blonde Dwan, offering to trade several of the native women for her, an offer firmly rejected by Jack. The team then learn that while the island does indeed contain large deposits of oil, it is of such low quality that it is unusable. Later that night, the natives secretly board the ship and kidnap Dwan, drugging her and offering her as a sacrifice to a giant ape known as Kong. Kong frees Dwan from the stronghold and retreats into the depths of the island.

Although an awesome and terrifying sight, the soft-hearted Kong quickly becomes infatuated by Dwan, whose rambling monologue both calms and fascinates the monstrous beast, taming his baser, more violent instincts. After Dwan falls into mud, Kong takes her back to a waterfall to wash her and dry her with great gusts of his warm breath.

In the meantime, Jack and First Mate Carnahan lead several crew members on a rescue mission to save Dwan. The search party encounters Kong while crossing a log bridge. Enraged by the intrusion into his territory, Kong rolls the huge log, sending Carnahan and all but one of the team plummeting to their deaths. Jack and Boan are the only ones to survive. While Boan returns to the village, Jack presses on looking for Dwan. Kong takes Dwan to his lair. As he starts to undress her, a giant snake appears and attacks them. While the distracted Kong is fighting the snake, Jack arrives and rescues Dwan. After killing the snake, Kong chases them back to the native village. Smashing down the huge gates, he falls into a pit trap that Wilson and the crew have dug, where he is overcome by chloroform.

After learning that the oil cannot be refined, Wilson has instead decided to salvage the expedition by transporting the captive Kong to America as a promotional gimmick for Petrox. When they reach New York City, Kong is put on display, bound in chains with a large crown on his head. When Kong sees a group of reporters pushing and shoving Dwan for interviews, the ape, believing that Dwan is being harmed, breaks free of his bonds. A stampede ensues as panic engulfs the throng, with people crushed and trampled as Kong strides through the crowd. Wilson, trying to flee, loses his footing and is flattened to death by Kong.

Jack and Dwan flee across the Queensboro Bridge to Manhattan and take refuge in an abandoned bar, where Jack notices a similarity between the Manhattan skyline (notably the World Trade Center Twin Towers) and the mountainous terrain of Kong’s island. He runs downstairs to call the mayor’s office and tells them to let Kong climb to the top of the World Trade Center. Before Jack can return, Kong discovers Dwan and snatches her from the bar, then makes his way to the World Trade Center with Jack and the National Guard in pursuit.

Kong climbs to the roof of the South Tower of the World Trade Center, where he is attacked by soldiers armed with flamethrowers. Kong manages to evade them with a spectacular leap across to the roof of the North Tower. He rips pieces of equipment from the roof and throws them at the soldiers, killing them when he throws a tank of flammable material. Ignoring Jack’s earlier request for safe, live capture, military helicopters are sent in to kill Kong (Most likely since Petrox is facing major indictment). After ensuring Dwan’s safety, Kong fights the attacking helicopters, downing two of them. Dwan desperately pleads for the military to break off their assault, but the pilots continue attacking. The relentless hail of bullets finally brings Kong down; he rolls over the edge of the roof, crashing to the plaza hundreds of feet below. Dwan rushes down to comfort him and tearfully watches him take his last breath. An enormous crowd gathers around the giant ape’s body as Dwan is surrounded by photographers. Jack fights his way through the crowd to get to Dwan, but stops short as she is taken away by journalists, despite her cries to him.

Music by John Barry

ITA

1976. Il paleontologo Jack Prescott (Jeff Bridges) si imbarca clandestinamente su una nave di un’immaginaria compagnia petrolifera, la Petrox, che sta salpando dal porto di Surabaya alla ricerca di un’isola misteriosa nell’Oceano Indiano, perennemente celata da una fitta nebbia. Fred Wilson (Charles Grodin), un intraprendente dirigente della compagnia, è convinto della presenza di un giacimento petrolifero nell’isola mentre Prescott, il quale non indugia a mostrarsi, ritiene che l’isola sia la dimora di un gigantesco animale sconosciuto. L’uomo, mentre sta per essere condotto nella stiva perché ritenuto una spia di una compagnia petrolifera rivale, avvista una scialuppa di salvataggio alla deriva in mare in cui giace Dwan (Jessica Lange), una giovane ragazza, unica superstite di un naufragio. Wilson effettua un controllo approfondito su Prescott e si rende conto che non sia un spia. Il paleontologo viene così nominato fotografo della spedizione e Dwan, al risveglio, dice di essere un’aspirante attrice, che era a bordo di uno yacht di un regista che esplose improvvisamente.

Tra Dwan e Jack nasce della tenera amicizia mentre la nave sbarca sull’isola. Vi sono ricchi giacimenti di petrolio ma anche un villaggio popolato da indigeni ostili, che necessitano di una donna per dei loro misteriosi riti, svolti al di là di una grossa fortezza. Come Prescott sospetta, l’isola è abitata da un gigantesco gorilla chiamato Kong, cui puntualmente i locali offrono una vittima per placare la sua ferocia.

Quella stessa notte gli indigeni rapiscono Dwan e la offrono in sacrificio a Kong. Tuttavia il gorilla preleva una spaventata Dwan ma, una volta soli, si mostra affettuoso e premuroso. Prescott, con il primo ufficiale Carnahan (Ed Lauter) e altri 4 marinai armati, organizza un’operazione di salvataggio per liberare la ragazza. Il gruppo, mentre sta attraversando un tronco gigantesco sospeso su di un precipizio, si ritrova faccia a faccia con Kong, il quale, pur di difendere Dwan, uccide parte della spedizione gettandola nel burrone, tra cui lo stesso Carnahan. Prescott, miracolosamente scampato alla morte insieme a Boan (Julius Harris), continua nella ricerca. Di notte Kong torna nella sua tana con la giovane ragazza, ma un gigantesco serpente li attacca e, mentre il gorilla sta per uccidere il rettile, Prescott riesce a mettere in salvo Dwan. Prescott e Dwan vengono inseguiti da Kong infuriato, il quale giunge al villaggio per poi venire narcotizzato da Wilson con del gas al cloroformio.

Il petrolio sull’isola non è sfruttabile ma Fred decide di fare di Kong un’attrazione pubblicitaria della Petrox, portandolo a New York. Durante la prima newyorchese dello spettacolo “falso”, che lo dovrebbe vedere protagonista, Kong si libera dei ceppi cui è tenuto prigioniero, causando caos e morte nella metropoli, tra le cui vittime vi è anche Wilson, calpestato dall’enorme piede del gorilla.

Jack e Dwan fuggono attraverso il ponte di Queensboro in direzione di Manhattan. I due si rifugiano in un bar appena evacuato e Jack telefona al sindaco per convincerlo a catturare l’animale vivo con l’ausilio di grosse reti. Ma Kong, inseguito dalle pattuglie della Guardia Nazionale americana, riesce a trovare la ragazza, la rapisce e la porta con sé sulla cima delle Torri Gemelle, in quanto gli ricordano l’aspetto allucinante del suo habitat naturale. Il gorilla sale in cima alla Torre Sud ma, dopo essere stato attaccato da un gruppo di 3 soldati armati di lanciafiamme, salta sulla Torre Nord. Dopo aver ucciso i militari con un serbatoio di gas infiammabile, Kong viene attaccato da una squadriglia di 3 elicotteri Huey, che gli sparano contro utilizzando delle mitragliatrici. Kong si difende distruggendo due elicotteri, ma nonostante gli sforzi di Dwan per salvarlo, erigendosi a scudo umano, l’animale soccombe alle pallottole dell’elicottero superstite e precipita giù nella piazza del World Trade Center.

Kong muore fissando il volto piangente di lei, mentre il suo cuore scandisce gli ultimi battiti. Il successo tanto agognato da Dwan è giunto ma ad un prezzo inaccettabile. Mentre ella cerca di liberarsi dalla folla e dai fotografi, che si frappongono fra lei e Jack, egli si ferma e non la raggiunge: la morte di Kong ha distrutto anche i loro sentimenti, separandoli per sempre.

Musiche John Barry

King Kong the making of…

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=KfQcefQgLF8

King Kong cut scenes…

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=UPEJX8lyMOM

King Kong (1976) Complete Soundtrack track list :

1. Main Title 2:19
2. Ship at Sea/Strange Tale/Hey Look 3:11
3. Montage 1:58
4. Fog Bank 1:34
5. The Island 2:46
6. Day Wall 3:35

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=V-LXruQGC50

7. Dwan alone / Jack and Dwan 3:20
8. Nightwall Part 1. 4:47
* “Sacrifice-Hail to the King.” 7:07

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=976jNhR1XFI

8. Nightwall Pt. 1. 4:47
9. Nightwall Pt. 2. 2:07
10. Celebration 0:46
11. Jungle / The Hole Camp Site / Dwan Scared 2:50
12. Prisoner. 2:06
13. Waterfall 2:20

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=_X3cC-7LQTg

14. Ravine 2:23
15. Acknowledge / Crater / Snake fight 4:57
16. Chase / Trap 4:16
17. Capture 1:01
18. Super Tanker 1:29
** Church Organ 0:41
** Kongs Heartbeat

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=QDmX0MJM7GE

Film completo in ITA link : https://ok.ru/video/248341662334

The Ipcress File

The Ipcress File (1965) Ipcress

ENG

The Ipcress File is a 1965 British espionage film directed by Sidney J. Furie, starring Michael Caine and featuring Guy Doleman and Nigel Green. The screenplay by Bill Canaway and James Doran was based on Len Deighton’s novel, The IPCRESS File (1962). It has won critical acclaim and a BAFTA award for best British film. In 1999 it was included at number 59 on the BFI list of the 100 best British films of the 20th century.

Music by John Barry

ITA

A Londra, Harry Palmer, un agente del controspionaggio britannico, il Secret Intelligence Service, riceve l’incarico dal suo superiore, il colonnello Ross, di indagare sulla scomparsa di uno scienziato, rapito poco dopo essere salito su un treno. Durante l’indagine Harry Palmer verrà in contatto con i rapitori e riuscirà a far liberare l’ostaggio dopo il pagamento di 40.000 sterline. Lo scienziato però ha subito un lavaggio del cervello tramite la tecnica dell’Ipcress (ipnosi indotta da sollecitazioni sensoriali) e non sarà più in grado di ricordare i dettagli dei suoi studi avanzati nel campo della fisica della materia. L’intreccio della vicenda coinvolgerà anche due agenti americani, il primo ucciso per errore da Palmer durante lo scambio dell’ostaggio, il secondo assassinato nella casa di Palmer per incastrarlo con la falsa accusa di essere una spia venduta ai russi. Palmer capirà che uno dei suo superiori è coinvolto nella vicenda dell’Ipcress, sarà catturato e subirà lui stesso l’Ipcress ma riuscirà a mantenere la memoria e limitare i danni dell’ipnosi indotta mantenendo vigile la propria coscienza col procurarsi dolore fisico durante le sedute. Riuscirà poi a fuggire e, dopo aver condotto i due ufficiali suoi superiori, nello stesso luogo, sotto la minaccia di una pistola rubata durante la fuga, con l’astuzia ed un gesto estremo per non rimanere condizionato dal richiamo ipnotico, riuscirà a svelare quale dei due è coinvolto nella losca vicenda.

Musiche John Barry

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=pBCqP7R42K0

Risultati immagini per ipcress file

Risultati immagini per ipcress file

Complete Soundtrack (john Barry) :

video link : https://www.youtube.com/watch?v=hOUE0pQgBY8

Complete film in ENG 720p : https://ok.ru/video/34181548645

Film completo in ITA 360p : https://ok.ru/video/88625646206

Scontri stellari oltre la terza dimensione

Scontri stellari oltre la terza dimensione (1978) Starcrash

ENG

Starcrash is a 1978 American science fiction adventure film directed by Luigi Cozzi and written by Cozzi and Nat Wachsberger. The cast included Marjoe Gortner, Caroline Munro, Christopher Plummer, David Hasselhoff, and Joe Spinell.

It was filmed in Technicolor with Dolby sound, and has a runtime of 94 minutes. The US release is 92 minutes, and received an MPAA rating of PG.

Music by John Barry

ITA

L’avventuriera fuorilegge Stella Star e il suo inseparabile amico Akton, dopo avere cercato inutilmente di sfuggire alle astronavi dell’impero, vengono catturati e condannati ai lavori forzati su due pianeti diversi. Poco tempo dopo tuttavia, grazie alle loro riconosciute abilità di pilota e navigatore, i due compagni vengono graziati dall’imperatore cosmico e assoldati per aiutarlo a difendere il regno dal terribile Conte Zarth Arn, dispotico tiranno pronto a tutto pur di dominare l’intero universo. L’imperatore li invia, assieme al fedele robot Elle, alla ricerca del pianeta fantasma dove il Conte ha la sua base segreta, per distruggerla.

Durante le ricerche, Stella atterra assieme Elle in un pianeta abitato da grotteschi uomini primitivi, che distruggono il robot e prendono Stella prigioniera conducendola in un labirinto di grotte. Stella viene salvata da un personaggio mascherato, che si rivela essere il giovane Raima[1], unico sopravvissuto di una missione imperiale alla ricerca del pianeta fantasma. I due vengono infine raggiunti da Akton, che rivela loro che il pianeta in cui si trovano, Diamantia, è proprio quello che stavano cercando.

Penetrati nella base segreta del Conte Zarth Arn apparentemente vuota, i tre vengono fermati dallo stesso Conte e dalle sue truppe, che rivela l’intenzione di far esplodere il pianeta assieme all’imperatore che sta sopraggiungendo in loro aiuto; il Conte li lascia quindi prigionieri di due “Golem” robotici. Akton si sacrifica per permettere a Stella e Raima di fuggire. Nel frattempo giunge l’Imperatore, che trova il modo di garantire la fuga a tutti prima della distruzione del pianeta.

Tornato alla base, l’imperatore intende sconfiggere il Conte con un attacco a sorpresa alla sua base spaziale, ma l’azione delle truppe imperiali viene vanificata dalla robusta difesa dei ribelli. L’unica speranza è quindi condurre un attacco suicida con un’intera isola spaziale contro la base del Conte.

video link : https://www.youtube.com/watch?v=6U4lMwMrXi8

starcrash-images-96e58d2c-c903-4191-a8fd-16ede69814c

starcrash-images-9da0803c-17ec-48e4-8671-2f62b944213

starcrash-images-be08cd64-05db-4c92-ad2e-a6f279cb3f6

starcrash-1

movie-scene3

starcrash-images-2a2a3ece-5a16-4602-99a0-75afd5f1efc

video link : https://www.youtube.com/watch?v=MxlHUgRNCoU

Starcrash John Barry Soundtrack list :

  1. “Starcrash Main Title” (2:36)
  2. “Escape Into Hyperspace” (1:49)
  3. “Captured” (2:09)
  4. “Launch Adrift” (1:42)
  5. “Beach Landing” (2:09)
  6. “The Ice Planet/Heading for Zarkon” (3:03)
  7. “The Emperors Speech” (3:17)
  8. “Strange Planet/The Troggs Attack” (2:37)
  9. “Akton Battles the Robots” (2:18)
  10. “Network Ball Attack” (1:00)
  11. “Space War” (4:40)
  12. “Goodbye Akton” (3:34)
  13. “Starcrash End Title” (2:57)
  14. “Starcrash Suite” (7:14)

Incomplete soundtrack (8 Tracks) link : https://www.youtube.com/watch?v=BeNa_XEMkSo&list=PL7FF75323050A01D4

Video link complete 720p movie : https://ok.ru/video/192292719230

Video link  film completo in Italiano a bassa risoluzione : https://www.youtube.com/watch?v=K85C_22aq6Y

GOLDfinger

Goldfinger (1964) Agente 007 – Missione Goldfinger

ENG

Goldfinger (1964) is a British spy film, the third in the James Bond series and the third to star Sean Connery as the fictional MI6 agent James Bond. It is based on the novel of the same name by Ian Fleming. The film also stars Honor Blackman as Bond girl Pussy Galore and Gert Fröbe as the title character Auric Goldfinger, along with Shirley Eatonas the iconic Bond girl Jill Masterson. Goldfinger was produced by Albert R. Broccoli and Harry Saltzman and was the first of four Bond films directed by Guy Hamilton.

The film’s plot has Bond investigating gold smuggling by gold magnate Auric Goldfinger and eventually uncovering Goldfinger’s plans to contaminate the United States Bullion Depository at Fort Knox. Goldfinger was the first Bond blockbuster, with a budget equal to that of the two preceding films combined. Principal photography took place from January to July 1964 in the United Kingdom, Switzerland and the US states of Kentucky and Florida.

The release of the film led to a number of promotional licensed tie-in items, including a toy Aston Martin DB5 car from Corgi Toys which became the biggest selling toy of 1964. The promotion also included an image of gold-painted Shirley Eaton as Jill Masterson on the cover of Life.

ITA

James Bond, dell’MI6, si trova ad affrontare il multimilionario Auric Goldfinger, che vuole annientare la riserva aurea degli Stati Uniti a Fort Knox con una bomba radioattiva, per scombussolare il mercato dell’oro e far di conseguenza aumentare spropositatamente il valore dell’oro da lui posseduto.

Durante la missione 007 vedrà morire tra le sue braccia o quasi le due sorelle Masterson uccise da Goldfinger: la prima, Jill, dapprima collaboratrice di Goldfinger, per aver “tradito” il proprio capo; un tirapiedi di Goldfinger le colorerà la pelle di oro, facendola così morire per soffocamento; la seconda, Tilly, nel tentativo di vendicare la sorella verrà uccisa da Oddjob, un possente coreano muto armato di cappello munito di una lama taglientissima, che lancia come un frisbee.

Bond, nel tentativo di smascherare il piano del perfido magnate dell’oro, si troverà più volte a dover affrontare numerosi pericoli, tra cui anche ripetuti scontri con il tirapiedi Oddjob. Goldfinger, per far riuscire il suo piano, si era alleato con alcuni gangster, che verranno però uccisi dallo stesso Goldfinger poiché non gli servivano più.

Grazie all’aiuto dell’amico Felix Leiter e della pentita pilota di Goldfinger, Pussy Galore, Bond riesce a fermare il suo nemico, disinnescando a 7 secondi dall’esplosione (007 sul display del conto alla rovescia) la bomba che avrebbe contaminato radioattivamente la riserva aurea americana. Anche dopo essere stato costretto alla fuga, Goldfinger tenta di vendicarsi di Bond, ma senza successo e verrà risucchiato fuori dopo aver sparato e frantumato un oblò dell’aereo in cui viaggiava con l’agente segreto inglese.

Music by John Barry

Risultati immagini per goldfinger

Risultati immagini per goldfinger

Risultati immagini per goldfinger