Bananas

Bananas (1971) Il dittatore dello stato libero di Bananas

ENG

Fielding Mellish (Woody Allen) is the protagonist, but he does not appear until after the opening credits. The cold open, which featured the assassination of the president of the fictional “banana republic” of San Marcos and a coup d’état that brings Gen. Emilio Molina Vargas (Carlos Montalban) to power, sets up the situation in which Mellish would become embroiled. The scene was in the form of a championship boxing telecast on Wide World of Sports, with Don Dunphy as the host and Howard Cosell as the commentator.[4]

Mellish is a neurotic blue collar man who tries to impress social activist Nancy (Louise Lasser) by trying to get in touch with the revolution in San Marcos. He visits the republic and attempts to show his concern for the native people. However, he is nearly killed by the local caudillo and then saved by the revolutionaries, putting him in their debt. Mellish then learns, clumsily, how to be a revolutionary. When the revolution is successful, the Castro-style leader goes mad, forcing the rebels to place Mellish as their President.

When traveling back to the U.S. to obtain financial aid, he reunites with his activist ex-girlfriend and is exposed. In a classic courtroom scene, Mellish tries to defend himself from a series of incriminating witnesses, including a reigning Miss America and a middle-aged African-American woman claiming to be J. Edgar Hoover in disguise. One of the witnesses does provide testimony favorable to Mellish, but the court clerk, when asked to read back this testimony, replies with an entirely different, wholly unfavorable rendition. Mellish is eventually sentenced to prison, but his sentence is suspended on the condition that he does not move into the judge’s neighborhood. Nancy then agrees to marry him. The film ends with the between-the-covers consummation of their marriage, an event that was over much more quickly than Nancy had anticipated. Like the opening scene, it was accompanied by Cosell providing commentary

Music Marvin Hamlisch

ITA

Il collaudatore industriale Fielding Mellish, dopo essere stato lasciato da Nancy, un’attivista sociale di cui è innamorato, decide per disperazione di visitare lo Stato di Bananas per dimostrare il suo sostegno alla popolazione del luogo. Una volta giunto sul posto viene invitato a cena dal dittatore locale, che segretamente ne ordina l’uccisione. Scappato miracolosamente al tentativo di omicidio e salvato dai rivoluzionari, si trova in debito nei loro confronti e entra a far parte delle loro fila.

Mellish diventa così un rivoluzionario: quando la rivoluzione riesce, l’ex capo dei rivoluzionari, ora nuovo dittatore similcastrista, impazzisce ed inizia a imporre leggi assurde al proprio popolo. I ribelli quindi, alla ricerca di un nuovo leader, nominano Mellish presidente. Tornato negli Stati Uniti travestito per ottenere aiuto finanziario per il paese sudamericano, Mellish incontra la sua ex-fidanzata, con cui trascorre una notte di passione, prima di venire scoperto e arrestato.

In tribunale Mellish cerca di difendersi da una serie di accuse di truffa e attività sovversive; viene quindi riconosciuto colpevole e condannato, ma la sentenza viene sospesa dal giudice a condizione che non si trasferisca mai nelle sue vicinanze. Nancy accetta infine la proposta di matrimonio di Fielding Mellish, e la loro prima notte di nozze viene trasmessa in tv con tanto di telecronaca in diretta del giornalista sportivo Howard Cosell.

Musiche Marvin Hamlisch

Risultati immagini per Il dittatore dello stato libero di Bananas

Risultati immagini per Il dittatore dello stato libero di Bananas

Immagine correlata

Bananas Complete Soundtrack Marvin Hamlisch

Film completo in ITA link : https://ok.ru/video/240303671934

Blade Runner

Blade Runner (1982) Blade Runner

(EN)« I’ve seen things you people wouldn’t believe. Attack ships on fire off the shoulder of Orion. I watched C-beams glitter in the dark near the Tannhäuser Gate. All those moments will be lost in time, like tears…in…rain. Time to die. » (IT)« Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire. »

blade_runner_tyrell_corporation_logo_by_viperaviator-da3nsmf

ENG

In Los Angeles in November 2019, ex-police officer Rick Deckard (Harrison Ford) is detained by officer Gaff (Edward James Olmos) and brought to his former supervisor, Bryant (M. Emmet Walsh). Deckard, whose job as a “Blade Runner” was to track down bioengineered beings known as replicants and “retire” (a euphemism for killing) them, is informed that four have come to Earth illegally. As Tyrell Corporation Nexus-6 models, they have only a four-year lifespan and may have come to Earth to try to extend their lives.

Deckard watches a video of a Blade Runner named Holden (Morgan Paull) administering the “Voight-Kampff” test designed to distinguish replicants from humans based on their emotional response to questions. The test subject, Leon (Brion James), shoots Holden after Holden asks about Leon’s mother. Bryant wants Deckard to retire Leon and the other three replicants: Roy Batty (Rutger Hauer), Zhora (Joanna Cassidy), and Pris (Daryl Hannah). Deckard initially refuses, but after Bryant ambiguously threatens him, he reluctantly agrees.

Deckard begins his investigation at the Tyrell Corporation to ensure that the test works on Nexus-6 models. While there, he discovers that Dr. Eldon Tyrell‘s (Joe Turkel) assistant Rachael (Sean Young) is an experimental replicant who believes herself to be human. Rachael has been given false memories to provide an “emotional cushion”. As a result, a more extensive test is required to determine whether she is a replicant.

Events are then set into motion that pit Deckard’s search for the replicants against their search for Tyrell to force him to extend their lives. Roy and Leon investigate a replicant eye-manufacturing laboratory and learn of J. F. Sebastian (William Sanderson), a gifted genetic designer who works closely with Tyrell. Rachael visits Deckard at his apartment to prove her humanity by showing him a family photo, but after Deckard reveals that her memories are implants from Tyrell’s niece, she leaves his apartment in tears. Meanwhile, Pris locates Sebastian and manipulates him to gain his trust.

While searching Leon’s hotel room, Deckard finds a photo of Zhora and a synthetic snake scale that leads him to a strip club where Zhora works. Deckard kills Zhora and shortly after is told by Bryant to also retire Rachael, who has disappeared from the Tyrell Corporation. After Deckard spots Rachael in a crowd, he is attacked by Leon, but Rachael kills Leon using Deckard’s dropped pistol. The two return to Deckard’s apartment, and during an intimate discussion, he promises not to hunt her; as she abruptly tries to leave, Deckard physically restrains her, forcing her to kiss him.

Arriving at Sebastian’s apartment, Roy tells Pris the others are dead. Sympathetic to their plight, Sebastian reveals that because of “Methuselah Syndrome”, a genetic premature aging disorder, his life will also be cut short. Sebastian and Roy gain entrance into Tyrell’s secure penthouse, where Roy demands more life from his maker. Tyrell tells him that it is impossible. Roy confesses that he has done “questionable things” which Tyrell dismisses, praising Roy’s advanced design and accomplishments in his short life. Roy kisses Tyrell, then kills him. Sebastian runs for the elevator followed by Roy, who then rides the elevator down alone. Though not shown, it is implied by Bryant via police radio that Roy also kills Sebastian.

Upon entering Sebastian’s apartment, Deckard is ambushed by Pris, but he manages to kill her just as Roy returns. As Roy starts to die, he chases Deckard through the building, ending up on the roof. Deckard tries to jump to an adjacent roof, but misses and is left hanging precariously between buildings. Roy makes the jump with ease, and as Deckard’s grip loosens, Roy hoists him onto the roof, saving him. As Roy’s life runs out, he delivers a monologue about how his memories “will be lost like tears in rain”; Roy dies in front of Deckard, who watches silently. Gaff arrives and shouts across to Deckard, “It’s too bad she won’t live, but then again, who does?” Deckard returns to his apartment and finds the door ajar, but Rachael is safe, asleep in his bed. As they leave, Deckard notices a small tin-foil origami unicorn on the floor, a familiar calling card that brings back to him Gaff’s final words. Deckard and Rachael quickly leave the apartment block.

ITA

Il film è ambientato in una Los Angeles distopica dell’anno 2019. La tecnologia ha permesso la creazione di esseri simili agli umani, detti “replicanti”, utilizzati come schiavi, dotati di capacità intellettuali e forza fisica estremamente superiori agli uomini, ma con una longevità limitata a 4 anni. Sei replicanti del modello più evoluto (tre femmine e tre maschi), capitanati da Roy Batty, sono fuggiti dalle colonie extramondo e, giunti furtivamente a Los Angeles, hanno cercato di introdursi nella Tyrell Corporation, l’azienda dove erano stati creati. Due di loro (un maschio e una femmina) sono finiti in un campo elettrico rimanendo folgorati, mentre gli altri quattro sono fuggiti. Uno di questi, Leon, è stato individuato tra i candidati in cerca di lavoro alla Tyrell, ma è riuscito a scappare sparando all’agente Holden, che lo stava sottoponendo a un test per il riconoscimento dei replicanti.

Il cacciatore di taglie Deckard, già agente dell’unità speciale Blade Runner, viene forzatamente richiamato in servizio dal capitano Bryant per “ritirare”, ossia uccidere, i quattro replicanti. Deckard, accompagnato nei suoi spostamenti dal collega Gaff, si reca nell’ufficio del fondatore della Tyrell per provare il test su un replicante modello Nexus 6 ed è invitato a provare il test prima sulla segretaria Rachael, che si rivela essere non umana. Anch’essa è un replicante prodotto dalla Corporation.

Deckard ispeziona l’appartamento di Leon, trovandovi una squama e una serie di fotografie. Parallelamente, Leon e Roy Batty visitano Hannibal Chew, un progettista genetico di occhi che lavora per la Tyrell Corporation, che, minacciato, suggerisce loro di rivolgersi a J. F. Sebastian, genetista e amico del dott. Tyrell. Tornando a casa, Deckard viene raggiunto da Rachael, che vuole sapere se è una replicante o un’umana. Deckard le rivela la verità e, di fronte ai suoi dubbi, le racconta i suoi presunti ricordi d’infanzia dimostrandole che in realtà sono innesti mentali. Rachael, disperata, fugge. Nel frattempo la replicante Pris, compagna di Roy Batty, ottiene la fiducia di J. F. Sebastian e l’ospitalità nel suo appartamento.

Deckard sogna ad occhi aperti un unicorno. Risvegliatosi, esamina una delle foto trovate e riesce ad associare la squama alla replicante Zhora. Indagando scopre che si tratta di una squama di serpente artificiale, utilizzato in uno spettacolo da una spogliarellista. Deckard si reca nel locale dove lavora Zhora, e con una scusa la segue nel camerino. Zhora capisce le sue intenzioni e fugge per strada, ma Deckard la raggiunge e riesce a spararle, ritirandola.

Bryant informa Deckard che dovrà ritirare anche Rachael, che è scomparsa dalla Tyrell. Quando Bryant e Gaff si allontanano, Deckard vede Rachael e cerca di raggiungerla, ma viene affrontato da Leon, che ha assistito al ritiro di Zhora e cerca di ucciderlo, Rachael interviene, uccidendo Leon. Deckard decide di risparmiare Rachael, nascondendola a casa sua, dove i due s’innamorano.

Roy Batty, raggiunta Pris, la informa che sono rimasti vivi solo loro due. I due convincono J. F. Sebastian ad accompagnare Roy Batty dal dott. Tyrell per chiedergli se esiste un modo per posticipare la loro imminente “data di termine”. Tyrell gli dice che non è possibile, e per tutta risposta Roy Batty uccide sia il dott. Tyrell, cavandogli gli occhi con i pollici, che J. F. Sebastian.

Deckard, informato del duplice omicidio, si reca nell’appartamento di J. F. Sebastian, pensando di trovarvi i due replicanti rimasti. Al suo arrivo viene attaccato da Pris, ma riesce a ritirarla sparandole. Poco dopo giunge Roy Batty che, vista Pris priva di vita, decide di dedicare i suoi ultimi istanti di vita alla vendetta. Nel tentativo di sfuggire a Roy, Deckard salta da un tetto a un altro finendo aggrappato ad una trave, sospeso nel vuoto. Roy lo raggiunge e, invece di ucciderlo, lo trae in salvo. Dopo un breve monologoIo ne ho viste cose…»), Roy Batty muore di fronte all’impietrito Deckard.

Poco dopo arriva Gaff che si complimenta con Deckard per il lavoro svolto, aggiungendo «Peccato però che lei non vivrà!… Sempre che questo sia vivere», riferendosi a Rachael. Deckard corre a casa per salvare Rachael, e mentre fuggono dall’appartamento Rachael schiaccia col tacco della scarpa un piccolo origami per terra, a forma di unicorno, insinuando il dubbio che Gaff è stato già lì ed ha risparmiato Rachael.

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=VZ7Busuk–Q

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=UyWHJ5o60L0

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=ccJJ0uxigVA

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=-zj2bu29iMg

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=skiNUaOS3mg

Complete Blade Runner Soundtrack (2002) Esper Edition link https://www.youtube.com/watch?v=FwhZ11lcOJQ :

Film completo ITA 720p link : https://ok.ru/video/29596518982

Complete movie ENG 720p link : https://ok.ru/video/32563464818

Battlestar Galactica

Battlestar Galactica (1978) Galactica

From the Battlestar Galactica archives:

ENG

The show begins with a narration, spoken by Patrick Macnee:

There are those who believe…that life here began out there, far across the Universe…with tribes of humans…who may have been the forefathers of the Egyptians…or the Toltecs…or the Mayans…that they may have been the architects of the Great Pyramids…or the lost civilizations of Lemuria…or Atlantis.

Some believe that there may yet be brothers of man…who even now fight to survive–somewhere beyond the heavens!
(The theatrical version of the pilot ends with “far, far away amongst the stars.”)

The short version of the narration, also spoken by Macnee:

There are those who believe…that life here began out there, far across the Universe…with tribes of humans…who may have been the forefathers of the Egyptians…or the Toltecs…or the Mayans.

Some believe that there may yet be brothers of man…who even now fight to survive–somewhere beyond the heavens!

During the narration, the viewer sees scenes of nebulae and other celestial phenomena. Macnee provided the character voice of the Cylons’ Imperious Leader throughout the series, and even appeared on screen as Count Iblis in “War of the Gods”, a two part episode which originally aired in January 1979. The narration is followed by images of the Galactica, the colonial fleet, and other scenes. The Battlestar Galactica theme plays prominently, an orchestral piece with an emphasis on brass instruments. This was composed by Stu Phillips and Glen A. Larson.

The show closes with narration by Lorne Greene:

Fleeing from the Cylon tyranny, the last battlestar, Galactica, leads a rag-tag fugitive fleet on a lonely quest…a shining planet known as Earth.

Composer(s) Stu Phillips

ITA

La serie si basa sul presupposto che la specie umana abbia origine extraterrestre. In un lontano passato, essa si è diffusa su numerosi pianeti. Gli Egizi, i Maya e gli abitanti di Atlantide e Lemuria sarebbero i diretti discendenti di questi coloni spaziali.

In un lontano sistema solare, l’umanità si è insediata su 12 pianeti (con una evidente analogia col numero dei segni zodiacali, dei quali alcuni dei 12 pianeti portano anche il nome. Es: Caprica – Capricorno; Sagittarian – Sagittario). Dopo un millennio di scontri con i Cyloni, un popolo di robot, le 12 colonie vengono infine distrutte e i pochi superstiti sono costretti ad un esodo attraverso lo spazio. La flotta delle astronavi comprende un’unica nave da battaglia, il Galactica, governata dal comandante Adamo (Adama nell’originale). La flotta parte alla ricerca del pianeta leggendario chiamato Terra, dove si dice esista l’ultima colonia umana, la tredicesima. Durante il viaggio, la flotta è costantemente minacciata dai Cyloni.

Gli episodi sono prevalentemente ambientati a bordo del Galactica.

L’aspetto religioso della serie è ispirata dal “Libro di Abramo” nel testo sacro Perla di gran prezzo, Scrittura della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi Giorni”, di cui Glen A. Larson creatore e produttore della prima serie e consulente nel remake è un appartenente. Da questo testo viene estrapolata la credenza che l’umanità abbia dei cicli di evoluzione e rigenerazione. Nella Scrittura in questione sono 9 gli “stadi” della Terra per ritornare a Kobol, nella serie l’umanità è al quarto stadio: in primis Kobol, poi la Terra (la prima non la nostra) poi Caprica e alla fine la nostra Terra. Lo stesso testo sacro prevede l’esistenza di molteplici dei, a base della “religione” in Battlestar Galactica.

La prima serie non fornisce mai indicazioni precise in merito, ma da numerosi indizi si evince che l’azione si svolga ai giorni nostri. Nella serie del 1980 viene chiarito che la distruzione delle colonie, e l’inizio dell’esodo, sia da datarsi intorno all’anno 1950.

Musiche Stu Phillips

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=mbASMFi3chk

Colonial Viper from original Battlestar Galactica:

Laurette Spang

Battlestar Galactica Weapons - Bing Images:

 

 

 

 

 

 

 

Video Link : https://www.youtube.com/watch?v=SvSvTg8d0QE

Film completo ITA 720p link : https://ok.ru/video/92700215888