Capricorn One

Capricorn One (1978) Capricorn One

Risultati immagini per Capricorn One

ENG

Capricorn One—the first manned mission to Mars—is on the launch pad. The bewildered crew of Brubaker (James Brolin), Willis (Sam Waterston), and Walker (O. J. Simpson) are removed from Capricorn One and flown to an abandoned desert base. The launch proceeds on schedule, and the public is unaware that the spacecraft is empty. At the base, the astronauts are informed by NASA official Kelloway (Hal Holbrook) that a faulty life-support system would have killed the astronauts during the flight, and they must help counterfeit the television footage during the flight to and from Mars. Initially they refuse, but Kelloway threatens their families if they do not cooperate.

The astronauts remain in captivity during the flight and are filmed landing on Mars within a studio located at the base. The conspiracy is known to only a few officials, until alert technician Elliot Whitter (Robert Walden) notices that ground control receives the crew’s television transmissions before the spacecraft telemetry arrives. Whitter mysteriously disappears before he can finish sharing his concerns with journalist friend Robert Caulfield (Elliott Gould). Caulfield discovers that all evidence of his friend’s life has been erased and begins investigating the mission, surviving several attacks.

Upon returning to Earth, the empty spacecraft burns up due to a faulty heat shield during re-entry. The captive astronauts board a plane to be placed in the spacecraft, but the plane unexpectedly turns around and returns to the airfield. They realize that something has gone wrong with the re-entry process and that officials can never release them because doing so would automatically expose the hoax. They break out of their confinement and escape in a plane, which runs out of fuel soon after take-off. Forced to crash-land and stranded in the desert, they attempt to return to civilization while being pursued by two helicopters. They start walking in three directions. Brubaker is the only one to avoid capture.

Caulfield’s investigation leads him to the desert, where he finds the military base and the hangar abandoned. Looking around, he finds a necklace given to Brubaker by his wife and concludes that the astronauts were in the hangar. With the help of crop-dusting pilot Albain (Telly Savalas), he searches the desert and rescues Brubaker from the men in the helicopters. The helicopters chase their plane but are destroyed after being blinded with crop spray. Ultimately, Caulfield and Brubaker arrive at the astronauts’ memorial service, exposing the conspiracy.

Music by Jerry Goldsmith

ITA

Houston, Texas. A Capo Kennedy sta per prendere il via, dopo 15 anni di preparazione e un grande dispendio di mezzi tecnici ed economici, la missione spaziale che prevede lo sbarco sul pianeta Marte. I tre astronauti scelti per l’impresa sono il comandante Charles Brubaker e i due ufficiali Peter Willis e John Walker.

Il disinteresse della politica per l’impresa, concretizzato dalla presenza al lancio del Vice Presidente in luogo del Presidente, è motivo di frustrazione per il dottor James Kelloway, colui che ha coltivato per anni questo sogno. Egli è a conoscenza, insieme ad alcuni colleghi dell’ente spaziale, di un difetto ad un componente essenziale della missione, dovuto alle “economie” dell’azienda che lo produce, che potrebbe addirittura provocare la morte degli astronauti, ma per non rinunciare al suo “sogno”, architetta una messinscena volta a proseguire nel programma e togliere argomenti a chi ritiene che le ingenti risorse per le missioni spaziali debbano essere impiegate per altri scopi.

Pochi minuti prima del lancio i tre astronauti vengono fatti uscire dalla capsula e, mentre il razzo parte senza equipaggio, i tre vengono trasportati in aereo in un luogo segreto, dove vengono messi al corrente del piano organizzato da Kelloway (un finto sbarco su Marte) e delle sue motivazioni. Essi inizialmente rifiutano di prendere parte alla macchinazione, ma vengono costretti all’obbedienza dalla minaccia di ritorsioni sulle loro famiglie.

La missione “prosegue” tramite una finta sala controllo, che trasmette i dati registrati durante le prove; ma i segnali radio provenienti da sole 300 miglia di distanza dalla base, suscitano le perplessità di Elliot Whitter, un tecnico della sala controllo. Egli fa presente i suoi dubbi, ricevendo solo fredde risposte; lo riferisce allora all’amico giornalista Robert Caulfield, ma subito dopo sparisce misteriosamente. Caulfield cerca di ricontattarlo, ma alla NASA negano di avere in servizio qualcuno con quel nome e il suo appartamento risulta abitato da una donna che sostiene di viverci da più di un anno.

Caulfield si mette a indagare, nonostante lo scetticismo del suo capo redattore Walter Loughlin, e inizia a subire strani attentati: i freni della sua auto vengono manomessi. Si reca comunque a casa del comandante Brubaker: una strana reazione della moglie di Brubaker, Kay, a una trasmissione dallo spazio del marito, lo spinge a visitare una città fantasma, dove un anno prima la famiglia Brubaker si era recata per assistere alla preparazione della scena di un film western. Qui viene bersagliato da un colpo di fucile.

Nel frattempo gli astronauti, dopo aver messo in scena il finto sbarco sul pianeta rosso, sono ufficialmente dati sulla via del ritorno, ma fanno in tempo a rendersi conto che perché il piano funzioni alla perfezione, è stata programmata la loro “scomparsa” qualora ci sia un incidente, che si verifica effettivamente al rientro nell’atmosfera terrestre. Come conseguenza, la NASA è “obbligata” ad eliminare i tre astronauti.

La situazione disperata li spinge a tentare la fuga: rubano un piccolo jet che, tuttavia, a causa della scarsa quantità di carburante, li costringe a un atterraggio di fortuna nel deserto. Per aumentare le loro probabilità di successo, decidono di proseguire a piedi in direzioni diverse, per trovare un centro abitato dove possano essere visti, smontando così la cospirazione e salvandosi la vita.

Caulfield nel frattempo è arrestato con una falsa accusa di possesso di cocaina. Rilasciato sotto cauzione, versata dal capo redattore Loughlin, è da questi licenziato. Si rivolge così ad una collega ed amica, Judy Drinkwater, che gli presta dei soldi, la sua macchina e lo informa dell’esistenza di una base militare abbandonata, nella quale Caulfield trova il set cinematografico utilizzato per fingere lo sbarco su Marte. Nella terra rossa del pavimento trova una medaglietta di Brubaker, a conferma definitiva dei suoi sospetti. Intanto Willis e Walker vengono catturati dagli uomini di Kelloway.

Conscio di trovarsi finalmente sulla pista giusta, Caulfield noleggia un aereo adibito alla disinfestazione dei campi e comincia a sorvolare la zona alla ricerca dell’astronauta superstite, salvandolo proprio mentre stava per essere catturato. Nella sequenza finale Kelloway, insieme alle mogli degli astronauti, sta assistendo a una cerimonia commemorativa presieduta dal Presidente: inaspettatamente giungono Brubaker e Caulfield, portando alla luce la cospirazione e ponendovi termine.

Musiche Jerry Goldsmith

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=T1BTHDOs4cY

Risultati immagini per Capricorn One

Risultati immagini per Capricorn One

Risultati immagini per Capricorn One

Risultati immagini per Capricorn One

Capricorn One Eternal Flame

Risultati immagini per Capricorn One

Complete Soundtrack by Jerry Goldsmith link : https://ok.ru/video/229074668158

01. Main Title (1:12) 02. Abort 1 (1:30) 03. Abort 2 (0:32) 04. Capricorn Control (0:25) 05. Mars (1:18) 06. Docking (2:47) 07. Working Overtime (0:43) 08. We Have Landed (0:58) 09. The Message (3:51) 10. Kay’s Theme [Trio Source]/ Elliot is Missing (3:38) 11. The Letter (2:54) 12. Break Out (5:04) 13. The Desert (0:28) 14. Bedtime Story (2:32) 15. The Helicopters (1:04) 16. Hide and Seek (1:22) 17. No Water (2:45) 18. Flare No. 1 (0:26) 19. The Long Climb/Flare No. 2 (3:51) 20. The Snake (3:32) 21. To Bru from Kay (1:46) 22. The Station (5:28) 23. The Celebration (1:40) 24. End Title (2:40) Bonus Tracks 25. Fanfare Source (0:11) 26. Breakout (LP Imitation) (3:04)

Complete Movie in ENG 480p link : https://ok.ru/video/34112211626

Film Completo in ITA 720p link : https://ok.ru/video/232708115024

Godzilla

Godzilla (1954) Godzilla

(EN)« I thought of Godzilla as the embodiment of violence and hatred for mankind, because he was created by atomic energy. He carried this rage within him because of his origins. He’s like a symbol of humanity’s complicity in their own destruction. He doesn’t have an emotion. He is an emotion. » (IT)« Immaginavo Godzilla come la personificazione della violenza e dell’odio per l’umanità, siccome fu creato dall’energia atomica. Portò in sé questa ira a causa delle sue origini. È come un simbolo della complicità umana nella sua propria distruzione. Non ha emozioni, lui è un’emozione. »
(Jun Fukuda)

ENG

Godzilla (Japanese: ゴジラ Hepburn: Gojira?) (/ɡɒdˈzɪlə/; [ɡoꜜdʑiɽa]) is a fictional giant monster originating from a series of tokusatsu films of the same name from Japan. It first appeared in Ishirō Honda‘s 1954 film Godzilla. Since then, Godzilla has gone on to become a worldwide pop culture icon, appearing in numerous media including video games, novels, comic books, television shows, 29 films produced by Toho and two Hollywood films. The character is commonly alluded by the epithet “King of the Monsters”; a phrase first used in Godzilla, King of the Monsters!, the Americanized version of Honda’s original 1954 film.

With the nuclear bombings of Hiroshima and Nagasaki and the Lucky Dragon 5 incident still fresh in the Japanese consciousness, Godzilla was conceived as a metaphor for nuclear weapons. As the film series expanded, some stories took on less serious undertones portraying Godzilla as an antihero while other plots still portrayed Godzilla as a destructive monster; sometimes the lesser of two threats who plays the defender by default but is still a danger to humanity. With the end of the Cold War, several post-1984 Godzilla films shifted the character’s portrayal as a symbol of nuclear weapons to that of modern Japan’s forgetfulness over its imperial past, natural disasters and the overall human condition.

In the various stories it has appeared in, Godzilla has been featured alongside many supporting characters. It has faced human opponents such as the JSDF, and other giant monsters, from recurring characters like King Ghidorah, Gigan and Mechagodzilla to one-shot characters like Biollante, Destoroyah and the MUTOs. Godzilla is also shown to have allies, such as Mothra, Rodan and Anguirus (though these characters were initially portrayed as Godzilla’s rivals), and offspring, such as Minilla and Godzilla Junior. Godzilla has even fought against fictional characters from other franchises in crossover media, such as RKO Pictures/Universal Studios movie monster King Kong and Marvel Comics creations S.H.I.E.L.D. and the Fantastic Four.

ITA

Il concetto di Godzilla fu frutto dell’imaginazione del produttore di TohoTomoyuki Tanaka che, nella primavera del 1954, si stava recando in aereo a Tokyo da Giacarta, dopo aver fallito nel tentativo di cominciare le riprese di un progetto cinematografico giapponese-indonesiano intitolato All’ombra dell’onore. Tanaka trascorse il volo cercando con ansia idee per un rimpiazzamento, siccome il budget per il film era già approntato. Gli venne l’ispirazione quando l’aereo passò sopra l’Atollo di Bikini, luogo in cui avvenne il test nucleare statunitense Castle Bravo. Tanaka dichiarò decenni dopo che, sin dall’inizio, il tema del film sarebbe stato sulla natura che si vendica sull’umanità per aver creato la bomba atomica, siccome erano ancora vivide le memorie dei bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki e l’incidente del Daigo Fukuryu Maru, causato dallo stesso Castle Bravo, quest’ultimo avvenuto nel marzo di quell’anno. Tanaka affidò la sceneggiatura allo scrittore horror Shigeru Kayama e l’aspetto del mostro all’artista Kazuyoshi Abe. Entrambi questi collaboratori seguirono l’idea iniziale di Tanaka di raffigurare Godzilla come un incrocio tra un gorilla e una balena, mentre il direttore degli effetti speciali Eiji Tsuburaya propose di presentarlo come una piovra gigante. Traendo ispirazione da Il risveglio del dinosauro, Tanaka infine decise di trasformare Godzilla in una creatura dinosauresca, che lui riteneva “più adatto ai giorni d’oggi”.

Sotto la direzione di Tsuburaya, lo scultore Teizo Toshimitsu e l’artista Akira Watanabe scartarono gli abbozzi troppo antropomorfi di Abe, e disegnarono degli schizzi basati sui dinosauri raffigurati in un’edicola di Life. Decisero infine di combinare l’aspetto di un Iguanodon e un Tyrannosaurus, aggiungendo le spine di Stegosaurus per ulteriormente distinguerlo da qualsiasi altro animale estinto o vivente. Da questi disegni, Toshimitsu creò tre sculture in miniatura da presentare a Tsuburaya, Tanaka e il regista Ishiro Honda. La prima era dotata d’una pelle squamosa simile a quella d’un serpente, e enfatizzava i tratti del tirannosauro, avendo una testa grande. La seconda aveva una testa ridotta, gli arti inferiori più muscolosi, e una pelle brufolosa simile a quella d’un rospo. La terza, nominata “Godzilla alligatore”, manteneva le proporzioni della seconda, ma al posto della pelle brufolosa presentava una consistenza irregolare simile alle cicatrici cheloide presenti sui superstiti di Hiroshima. Fu infine quest’ultima a essere approvata e usata nel film.

Musiche Akira Ifukube

Video link :https://www.youtube.com/watch?v=eydl2qOpGFQ

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=SwtBhc19gqw

Godzilla vs Spacegodzilla (1994)Date of Birth – “Echoes of Love” Lyrics ENG :

Close your eyes and open the door Far,
far in the distant depths of time
In the instant the world began
We were surrounded by a deep ocean
The trembling earth is new
Capriciously changing its form
But I won’t lose hold of you
We’ll always be connected as one
Gazing at each other and holding each other
Is not something anyone taught us
It’s something we knew how to do since we were born
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on
No one can see the shape of love But
I can feel its curious power
As long as I have you, no matter how far apart we are
I don’t wanna go anywhere Will you keep me hangin’ on Cause
I love you…
Echoes of love…
I’m in love…
Listen closely to the heartbeat Take a deep,
deep breath and hold it
And you can hear just a little bit Of the sound of the
Earth turning Someday you’ll fly through space
And arrive on a nameless planet
But even then you won’t be alone
I’ll always be watching over you from here
Gazing at each other and holding each other
Is not something anyone taught us
It’s something we knew how to do since we were born
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on
No one can see the shape of love But
I can feel its curious power
As long as I have you, no matter how far apart we are
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on
Cause I love you…
Gazing at each other and holding each other
Is not something anyone taught us
It’s something we knew how to do since we were born
I don’t wanna go anywhere
Will you keep me hangin’ on

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=-by2BsRzspE

Complete movie 720p JAP (SUB FRA) link : https://ok.ru/video/39682968127

Perfume: The Story of a Murderer

Perfume: The Story of a Murderer (2006) Profumo – Storia di un assassino

ENG

Perfume: The Story of a Murderer is a 2006 German fantasy thriller film directed by Tom Tykwer and starring Ben Whishaw, Alan Rickman, Rachel Hurd-Wood, and Dustin Hoffman. Tykwer, with Johnny Klimek and Reinhold Heil, also composed the music. The screenplay by Tykwer, Andrew Birkin, and Bernd Eichinger is based on Patrick Süskind‘s 1985 novel Perfume. Set in 18th century France, the film tells the story of Jean-Baptiste Grenouille (Whishaw), an olfactory genius, and his homicidal quest for the perfect scent.

Producer Eichinger bought the film rights to Süskind’s novel in 2000 and began writing the screenplay together with Birkin. Tykwer was selected as the director and joined the two in developing the screenplay in 2003. Principal photography began on July 12, 2005 and concluded on October 16, 2005; filming took place in Spain, Germany, and France. The film was made on a budget of 50 million (est. $60 million), making it one of the most expensive German films.

Perfume was released on September 14, 2006 in Germany, December 26, 2006 in the United Kingdom, and December 27, 2006 in the United States. It grossed over $135 million worldwide, of which over $53 million was made in Germany. Critics’ reviews of the film were mixed; the consensus was that the film had strong cinematography and acting but suffered from an uneven screenplay.

Music by

ITA

Francia, XVIII secolo – 17 luglio 1738. Jean-Baptiste Grenouille nasce da una ragazza madre tra i rifiuti di una Parigi povera e sporca. La madre, una pescivendola, sentitasi male al mercato si sdraia dietro il banco ed espelle il feto (che la voce del narratore ci informa essere il quinto di una serie di feti nati morti) tagliandone il cordone con abitualità e noncuranza. Ma il neonato, abbandonato tra sporcizia, topi e resti di pesce, inizia a respirare, e le sue urla subitanee richiamano l’attenzione di alcuni presenti. La madre, accusata quindi di tentato infanticidio, viene impiccata.

Finisce in un orfanotrofio gestito da Madame Gaillard, una megera che si occupa di molti bambini orfani della città. La prima sera il suo vicino di letto, per vedere se respira prova a toccarlo ed il neonato subito afferra il suo dito annusandolo avidamente. Gli altri bambini, impressionati ed inquietati dalla sua presenza, tentano di soffocarlo, senza però riuscirci, fermati in extremis da Madame Gaillard (che vede nella morte di ogni singolo bambino a lei affidato, una pura perdita economica).

Il piccolo Grenouille parlerà tardi, dopo i 5 anni, ma presto scoprirà di avere un olfatto assolutamente fuori dal comune e che comunque i vocaboli della lingua comune non sono sufficienti a descrivere tutte le sue percezioni olfattive. Gli odori divengono il fulcro della sua esistenza: riesce a distinguere l’odore di ogni specie di fiore, dell’erba umida, della pietra calda, del legno bagnato, dell’acqua e della rana che vi nuota.

Quando compie 13 anni, Madame Gaillard vende Grenouille a Grimal, un conciatore parigino che ha bisogno di braccianti a poco prezzo. Sfortunatamente l’incasso della vendita procura a Madame Gaillard la morte per mano di due ladri che le tagliano la gola per rapinarla.

All’interno della conceria, Grenouille, che viene trattato come un animale da lavoro, si adatta ad un modello di schiavismo ed arrendevolezza, lavorando giorno e notte senza fiatare. A differenza degli altri giovani garzoni conciatori, che in media morivano dopo qualche anno per malattie, Grenouille riuscirà a sopravvivere per molto tempo, diventando quasi prezioso per il suo padrone.

Un giorno Grenouille, ormai adulto, viene mandato in città per una consegna. A Parigi impara ad esplorare col suo olfatto ogni angolo della città e comincia a fare una distinzione tra cattivi odori e profumi veri e propri. Il suo naso lo porta davanti alle vetrine delle rinomate profumerie di Parigi, dove grazie alla sua innata sensibilità individua ogni essenza che crea un profumo.

Una sera, nei vicoli di Parigi, incontra l’odore della sua vita: proviene da una fanciulla venditrice di prugne dai capelli rossi. La segue, l’odora e finge di voler comprare delle prugne per annusare più da vicino. Lei, visibilmente spaventata, fugge ma Grenouille continua a pedinarla, finché non la vede fermarsi sotto un portico. Arriva alle sue spalle senza farsene accorgere, ma la ragazza lo scopre e comincia a gridare. Grenouille incidentalmente la soffoca tentando di farla star zitta per non essere scoperto. Da questo momento ha un solo scopo nella vita: imparare come catturare gli odori.

Sempre per una consegna, capita nel negozio di Giuseppe Baldini, un profumiere italiano ormai in declino. Qui, nel suo laboratorio, conquista l’attenzione dello scettico profumiere individuando ogni ingrediente e ricreando in poco tempo il famoso e vendutissimo profumo Amore e psiche del profumiere concorrente Pélissier, anzi lo modifica e lo migliora. Baldini, pienamente soddisfatto, lo assume. Quella sera il conciatore Grimal, ubriaco, scambia la via di casa per quella per il molo e, cadendo dal pontile batte la testa e muore.

Dentro il laboratorio di Baldini, Jean-Baptiste crea innumerevoli nuove essenze, risvegliando l’attività del negozio e portandolo ad avere una fama superiore a quella del passato. Ben presto Grenouille viene iniziato all’arte della profumeria e della distillazione. La voce si sparge a Parigi e gli affari del negozio rifioriscono grazie alle creazioni dell’allievo.

Ma a Jean-Baptiste, con un fiuto più sviluppato di quello di Baldini, interessa soprattutto sapere come estrarre e distillare gli odori di tutte le cose. Baldini, sufficientemente attrezzato per produrre piccole quantità di olio essenziale dai fiori e dalle erbe profumate, istruisce Grenouille sui procedimenti: far bollire l’acqua con i fiori in un alambicco, continuare ad aggiungerne fino a che il vapore, sufficientemente in pressione, si condensava nella testa di moro, fino a che poche gocce di olio essenziale si raccoglievano in un piccolo contenitore. Ormai convinto di poter catturare tutti gli odori esistenti, cerca di distillare l’odore del ferro, del rame, del vetro e persino del gatto di Baldini; ma quando il profumiere gli rivela che la distillazione non è altro che un processo di separazione e che le cose apparentemente senza odore non possono produrre nessuna essenza, Grenouille sviene e si ammala gravemente. Si ritrova in punto di morte con una malattia incurabile. Baldini cerca di curarlo ma invano. Quasi ad esprimere l’ultimo desiderio, Jean-Baptiste chiede a Baldini se esistono altri metodi alternativi alla distillazione per catturare l’odore delle cose. Gli viene risposto che il metodo segreto, più raffinato, viene chiamato enfleurage e si può imparare solo a Grasse, una piccola città della Provenza, rinomato centro per la produzione di profumi. Inaspettatamente nel giro di una settimana il protagonista guarisce dalla sua malattia mortale come se dipendesse dalla sua volontà. In cambio di 100 nuove formule di profumi, Baldini lascia andare Grenouille a Grasse con una lettera attestante che il ragazzo è un garzone qualificato nella materia dei profumi; in seguito alla partenza del giovane, Baldini muore, mentre sta dormendo con sua moglie, a causa del crollo del suo palazzo. A Grasse, nel paese della lavanda, impara nuove tecniche e si sente pronto finalmente per creare il profumo perfetto, quello che lo renderà famoso in tutto il mondo. Ossessionato dal profumo di quella giovane venditrice di prugne, incontrata tempo prima, comincia a distillare il profumo di donna: ma gliene servono almeno 13. Un buon profumo è costituito da 12 essenze – diceva Baldini -: 4 per l’accordo di testa, 4 per l’accordo di cuore, 4 per l’accordo di base e l’ultima, la più potente, che farà di quel profumo l’unico e impareggiabile.

Jean-Baptiste uccide infine 12 belle ragazze e ne estrae l’essenza. I paesani per gli omicidi delle ragazze cominciano ad andare nel panico cominciando a diffidare gli uni dagli altri e dandosi a linciaggi di vari, presunti colpevoli, fino ad arrivare a spararsi l’un con l’altro quando due estranei si incontrano. Ma Jean-Baptiste riesce ad allontanare i sospetti da lui usando i capelli delle vittime e i loro vestiti che lascia di nascosto nelle case di alcuni abitanti facendo ricadere la colpa addosso a loro. Il potente, nobile, Richis, intuisce che non sono le persone catturate gli assassini, nonostante le loro confessioni sotto tortura.

A Jean-Baptiste rimane ormai l’ultima ragazza per ultimare il suo progetto. La più bella, e la identifica nella bellissima Laura, figlia di Richis. Gli abitanti di Grasse sono nel panico per gli efferati delitti; non si riesce a trovare la chiave di lettura dei crimini. Le modalità sono sempre quelle: giovani donne belle vengono trovate nude, coi capelli rasati ma senza tracce di violenza sessuale. Richis ha paura per la figlia, la porta via da Grasse percependo che il disegno di Jean-Baptiste non potrà ultimarsi senza di lei. Ma alla fine fallisce. E Jean-Baptiste, che nel frattempo è stato identificato come l’assassino ed è ricercato, riesce a estrarre l’ultima essenza. Il profumo perfetto è pronto ma egli viene catturato. Spargendosi addosso il profumo tutti i presenti ne rimangono incantati e credono di trovarsi di fronte ad un angelo. Scoppia un’orgia generale grazie alla quale Jean-Baptiste riesce a sfuggire al patibolo e si dirige verso Parigi. Nel frattempo le persone della folla, nude e smarrite, decidono che dell’accaduto non deve essere fatta parola e incriminano per gli omicidi proprio il profumiere datore di lavoro di Jean-Baptiste, chiudendo quindi la questione.

La voce del narratore racconta: “Aveva ancora profumo a sufficienza da asservire il mondo intero se avesse voluto; sarebbe potuto andare a Versailles a farsi baciare i piedi dal Re, scrivere al Papa una lettera profumata e rivelarsi come il nuovo Messia. Avrebbe potuto fare questo e molto di più, se avesse voluto. Possedeva un potere più forte del potere del denaro o del terrore o della morte, l’invincibile potere di suscitare l’Amore nell’Umanità”.

Il 25 giugno 1767, entra in città da Rue Saint-Jacques. Avendo capito che il profumo, nonostante potesse farlo apparire come una divinità per il mondo intero, non poteva trasformarlo in un essere capace di amare e di essere amato veramente, si versa sul capo tutto il profumo con un gesto lento, davanti a una folla di poveracci infreddoliti, e si lascia uccidere e divorare dalla smania e dall’adorazione di questi in quello che si rivelerà, il giorno seguente, essere un mercato del pesce, lo stesso posto dov’era nato.

A terra la boccetta di profumo dove rimane un’ultima goccia di essenza.

Musiche Reinhold Heil, Johnny Klimek, Tom Tykwer

Immagine correlata

Risultati immagini per perfume the story of a murderer

Risultati immagini per perfume the story of a murderer

Immagine correlata

Risultati immagini per perfume the story of a murderer

Risultati immagini per perfume the story of a murderer

Risultati immagini per perfume the story of a murderer

Complete Soundtrack link : https://www.youtube.com/watch?v=ZU_Bd0j-8lE&list=PLE2D4D61E0C8B7BC2

Film completo ITA 720p link : https://ok.ru/video/92925332048

Tomorrowland

Tomorrowland (2015) Tomorrowland – Il mondo di domani

Risultati immagini per tomorrowland pin

ENG

Tomorrowland (subtitled A World Beyond in some regions) is a 2015 American science-fiction mystery adventure film directed and co-written by Brad Bird. Bird co-wrote the film’s screenplay with Damon Lindelof, from an original story treatment by Bird, Lindelof and Jeff Jensen. The film stars George Clooney, Hugh Laurie, Britt Robertson, Raffey Cassidy, Tim McGraw, Kathryn Hahn and Keegan-Michael Key. In the film, a disillusioned genius inventor and a teenage science enthusiast embark to an ambiguous alternate dimension known as “Tomorrowland” where their actions directly affect the world and themselves.

Walt Disney Pictures originally announced the film in June 2011 under the working title 1952, and later retitled it to Tomorrowland, after the futuristic themed land found at Disney theme parks. In drafting their story, Bird and Lindelof took inspiration from the progressive cultural movements of the Space Age, as well as Walt Disney‘s optimistic philosophy of the future, notably his conceptual vision for the planned community known as EPCOTPrincipal photography began in August 2013, with footage shot in British Columbia, Alberta, Florida, and Spain with second unit filming in France, California and the Bahamas.

Tomorrowland was released in conventional and IMAX formats on May 22, 2015, and was the first theatrical film to be released in Dolby Vision and Dolby Cinema. Upon its release, the film received mixed reviews from critics; earning praise for its original premise, musical score, action, visuals, and themes, but criticism in regards to the screenplay’s uneven writing and tone. The film grossed $209 million worldwide.

Music Michael Giacchino

ITA

Frank Walker, un geniale bambino, si reca da solo all’Esposizione mondiale di New York del 1964 per presentare, senza successo, una sua invenzione, il prototipo di un jet pack; lì incontra Athena, una strana bambina che gli consegna una spilletta, e insieme visitano una delle attrazioni del parco: la spilla dà loro l’accesso a un passaggio segreto, che li porta nel misterioso e avveniristico mondo di Tomorrowland.

Anni dopo Casey, una giovane sognatrice ribelle, ogni notte si reca di nascosto a sabotare il cantiere che sta smantellando la rampa di lancio per gli Space Shuttle a Cape Canaveral, dove di giorno lavora suo padre, un ingegnere aerospaziale della NASA tristemente destinato alla disoccupazione. La ragazza, in un mondo di adulti rassegnati a un futuro lugubre e senza speranza, votato all’autodistruzione, sembra essere l’unica a credere di poter cambiare le cose e che il destino degli uomini sia nelle loro mani e non già scritto. Proprio per questo Casey viene scelta da Athena, che in realtà è un sofisticato androide con le sembianze di una bambina di 12 anni proveniente da un luogo e un tempo imprecisati, per “vedere” come potrebbe essere la terra di domani. Questa visione è offerta a Casey grazie a una spilla, che però dopo due minuti perde il proprio potere. Così Casey si mette alla ricerca di Frank Walker che sembra avere a sua volta visitato Tomorrowland molti anni prima, per finire poi “esiliato” sulla Terra.

Amareggiato e invecchiato, Frank vive ora in solitudine, rinchiuso in una vecchia casa di campagna in apparente stato di abbandono, ma che in realtà ospita al suo interno numerosi congegni nati dal suo genio incompreso. Dopo una riluttanza iniziale, l’uomo decide di aiutare la ragazzina, ma ben presto i due finiscono nel mirino di altri robot (chiamati auto audio-animatroni) che danno loro la caccia senza tregua e cercano di ucciderli.

Sfuggiti all’assalto degli animatroni e soccorsi da Athena, per potersi salvare Frank e Casey devono tornare in un’altra realtà, a Tomorrowland, e tentare di rimettere a posto le cose e salvare il mondo dall’annunciata autodistruzione. Il sistema di trasporto istantaneo che i tre devono usare richiede molta energia; da una installazione segreta allestita da Frank negli Stati Uniti si trasferiscono a Parigi, dove riappaiono in cima alla Torre Eiffel. La torre è in realtà un’antenna di energia progettata da Gustave Eiffel, Nikola Tesla, Jules Verne e Thomas Edison. All’interno della torre vi è la rampa di lancio per una vecchia astronave con la quale si lanciano dallo spazio verso Tomorrowland. Questa si rivela essere non più la bellissima città del futuro ammirata nelle visioni di Casey, ma un luogo lugubre e abbandonato, dominato dal governatore David Nix. La fine del mondo, prevista di lì a poche settimane, è indotta – scoprono – da un ripetitore (chiamato monitor) che mostra all’umanità, sebbene inconsciamente, come sarà il futuro, causando così una terribile profezia che si autoavvera.

Il governatore Nix si oppone al piano di Frank e Casey, imprigionandoli e considerando ormai spacciata l’umanità, incapace di decidere da sé sul proprio destino. Grazie però all’aiuto di Athena, che si sacrificherà per salvare Frank, riusciranno a mettere a posto le cose e a distruggere il ripetitore. A questo punto non resta che reclutare altri sognatori in giro per il mondo, in modo da fornire all’umanità una nuova speranza.

Musiche Michael Giacchino

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=BE4AxYMn-44

Risultati immagini per tomorrowland film

Risultati immagini per tomorrowland film

Risultati immagini per tomorrowland film

Risultati immagini per tomorrowland film

Complete soundtrack link : https://www.youtube.com/watch?v=O56-fUUB3fI&list=PL5E_NtDb_etZ5XvrwP8YqDrPJL6oxljfD

Film completo in ITA 360p link : https://ok.ru/video/239826504274

Non si sevizia un paperino

Non si sevizia un paperino (1972) Don’t Torture a Duckling

ENG

Don’t Torture a Duckling (Italian: Non si sevizia un paperino) is a 1972 Italian giallo film directed by Lucio Fulci. It is significant within Fulci’s filmography as it is one of the first in which he began using violent gore effects, something he would continue to do in his later films, most notably Zombi 2, The Beyond and City of the Living Dead. The soundtrack was composed by Riz Ortolani and features vocals by Ornella Vanoni.

Music Riz Ortolani

ITA

Ad Accettura, un paese della Basilicata, una donna scava una piccola fossa ai margini di un’autostrada. Estrae il piccolo corpo di un neonato e fugge. In paese, Tonino, Michele e Bruno, tre dodicenni del luogo, escono da una chiesa e si recano a spiare due prostitute e i loro clienti in un casolare abbandonato. Insieme a loro c’è anche Giuseppe Barra, un minorato mentale che spia le coppiette appartate. I bambini si prendono gioco di lui, che minaccia di ucciderli. La misteriosa donna dell’incipit intanto compie una serie di riti di magia nera, trafiggendo con alcuni spilloni delle bambole che riproducono i corpi dei bambini.

Michele, la stessa sera, porta un vassoio con delle bibite a Patrizia, proprietaria di una lussuosa villa: la donna è completamente nuda e provoca il bambino, il quale viene però richiamato dalla madre. Poco dopo Bruno Lo Cascio, un altro bambino del paese, viene inseguito e brutalmente ucciso. I carabinieri iniziano le ricerche, dopo aver ricevuto una telefonata anonima da un uomo che chiede sei milioni di lire come riscatto. Sul luogo arriva anche Andrea Martelli, un giornalista di cronaca nera. I carabinieri arrestano per l’omicidio Giuseppe Barra, trovato mentre sta per ritirare il riscatto. Barra conduce i carabinieri sul luogo in cui ha sepolto il corpo di Bruno.

Sul posto c’è anche don Alberto Avallone, il giovane parroco del paese, che benedice la salma. Barra si proclama innocente, asserendo che Bruno era già morto quando lui lo ha trovato, e che ha richiesto solo il riscatto. La gente del paese però non crede alle sue parole e si avventa su di lui, tentando il linciaggio mentre l’uomo viene portato in carcere. La mattina seguente viene trovato un altro cadavere: si tratta del corpo di Tonino, amico di Bruno, annegato in una vasca di pietra. Intanto la strana donna, da tutti chiamata “la maciara”, seppellisce le sue bambole. Andrea Martelli si reca da don Alberto, che si dice preoccupato per il futuro dei bambini del paese, in balia di rivistepornografiche e di troppe tentazioni.

Mentre i due uomini stanno parlando giunge Patrizia, che provoca sia il parroco che Andrea. Questi scopre che la ragazza è la figlia di un ricco costruttore milanese, che l’ha mandata nel piccolo paese per sottrarla alle tentazioni della grande metropoli. La notte seguente, Michele riceve una telefonata che lo invita a un appuntamento. Nello stesso momento, davanti a una stazione di servizio, Patrizia termina una telefonata. Michele riesce ad uscire di nascosto e si reca all’incontro, dove viene ucciso. I carabinieri interrogano Patrizia, che mente dicendo che ha viaggiato tutta la notte in macchina, senza mai fermarsi.

Ai funerali di Michele è presente tutto il paese. La madre del bambino ucciso avverte la presenza dell’assassino e urla, proprio quando entra in chiesa la maciara, che si allontana furtivamente. La sua uscita è però stata immortalata da una telecamera posizionata all’uscita della chiesa dai carabinieri, che si recano da zio Francesco, un anziano fattucchiere rispettato dalla gente del paese, che convive da anni con la maciara. Zio Francesco però non sa dire niente sulla donna, solo che si è allontanata e probabilmente si trova come sempre nel bosco. Mentre i carabinieri si allontanano arriva Patrizia.

Una telefonata anonima, fatta da Aurelia Avallone, la madre di don Alberto, conduce i carabinieri sul luogo in cui si nasconde la maciara, che viene arrestata dopo il ritrovamento del cadavere da lei disseppellito. Durante l’interrogatorio, la maciara confessa di aver ucciso i tre bambini, che avevano scoperto la tomba del suo bambino, frutto di una relazione con zio Francesco e morto misteriosamente anni prima. La maciara inizia ad avere una crisi epilettica e afferma di aver ucciso i bambini con l’ausilio della magia nera. La sera stessa il magistrato, dopo aver ascoltato la testimonianza di un appuntato che scagiona la maciara, ne ordina la scarcerazione, nonostante i dubbi del maresciallo, preoccupato che la messa in libertà della maciara provochi un linciaggio.

La maciara si reca al cimitero del paese, ma viene accerchiata dai padri dei bambini uccisi, che iniziano a pestarla violentemente con catene e bastoni. La maciara riesce a trascinarsi sino ai margini dell’autostrada, dove muore tra le auto che sfrecciano indifferenti. In paese, Andrea Martelli e Patrizia incontrano Malvina, la sorellina di don Alberto, una sordomuta, mentre trascina una bambola decapitata. Mario, un bambino del paese, si avventura nel bosco. Il suo amico riferisce tutto a don Alberto, che inizia a cercare Mario. Questi incontra Patrizia, bloccata in strada con l’auto a causa di una gomma bucata. Poco dopo, Mario viene ritrovato con il cranio fracassato. Andrea Martelli trova l’accendino di Patrizia sul luogo del delitto e si reca da lei.

La ragazza confessa al giornalista di essersi fermata a una stazione di servizio la notte dell’omicidio di Michele, per telefonare a uno spacciatore di droga. Patrizia nota la foto del delitto su un quotidiano, e si accorge della testa di un paperino di gomma che Andrea Martelli ha posizionato accanto al cadavere alla ricerca di una foto ad effetto. I due vanno alla ricerca della parte mancante del pupazzo, appartenuto a Malvina, e la trovano in una discarica che si trova di fronte all’abitazione di don Alberto; la bambina stacca compulsivamente la testa a tutte le sue bambole, senza un apparente motivo, e i due pensano che possa avere in qualche modo assistito ai delitti, e che quindi li mimi sulle sue bambole. I due entrano nella casa e vi trovano Aurelia, la madre del parroco, che si rivela gelosa e reticente.

Tornati a casa di Patrizia, i due ricevono una telefonata da don Alberto, che li informa che sua madre è scomparsa insieme a Malvina. I due riescono a trovare il luogo in cui la donna si è nascosta, una rupe deserta, e vi trovano anche don Alberto, che tiene in braccio Malvina. L’uomo non la vuole salvare, ma gettarla nel vuoto. Don Alberto, tramite alcuni flashback, confessa di essere lui l’assassino dei bambini, uccisi per farli rimanere puri e salvarli dalle tentazioni. Aurelia, in stato semi-catatonico, li prega di fermare il figlio pazzo; Andrea Martelli insegue l’uomo e i due hanno una colluttazione, durante la quale riesce a strappare la bambina al folle, ma scivola sull’orlo del dirupo. Il parroco tenta di far cadere Andrea, ma quando alza il piede per spingerlo giù, Andrea gli fa perdere l’equilibrio e don Alberto precipita nel vuoto, fracassandosi il cranio contro le rocce.

Musiche Riz Ortolani

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=3aiA3gTr8Rk

Risultati immagini per Non si sevizia un Paperino

Immagine correlata

Risultati immagini per Non si sevizia un Paperino

Risultati immagini per Non si sevizia un Paperino

Risultati immagini per Non si sevizia un Paperino

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=xdUB9MhojEo

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=O7tAh4w-Rg4

Film completo in ITA 480p link : https://www.youtube.com/watch?v=PUnh87nuoCU

12 Monkeys

12 Monkeys (1995) L’esercito delle 12 scimmie

ENG

12 Monkeys, also known as Twelve Monkeys, is a 1995 American neo-noir science fiction film directed by Terry Gilliam, inspired by Chris Marker‘s 1962 short film La Jetée, and starring Bruce Willis, Madeleine Stowe, and Brad Pitt, with Christopher Plummer and David Morse in supporting roles. After Universal Studios acquired the rights to remake La Jetée as a full-length film, David and Janet Peoples were hired to write the script.

Under Gilliam’s direction, Universal granted the filmmakers a $29.5 million budget, and filming lasted from February to May 1995. The film was shot mostly in Philadelphia and Baltimore, where the story was set.

The film was released to critical praise and grossed $168 million worldwide. Pitt was nominated for the Academy Award for Best Supporting Actor, and won a Golden Globe for his performance. The film also won and was nominated for various categories at the Saturn Awards.

Music Paul Buckmaster

ITA

Nel 2035 James Cole è un detenuto che, con la promessa della grazia, viene inviato nel passato per indagare sui fatti che hanno portato all’estinzione del 99% dell’umanità e costretto i sopravvissuti a vivere nel sottosuolo per sfuggire al contagio di un virus letale. I detenuti sono obbligati a salire in superficie con speciali tute ermetiche, correndo il rischio di venire contagiati a loro volta, per raccogliere le prove riguardo alla responsabilità di una tale catastrofe. I capi di queste comunità sotterranee sembrano essere degli scienziati che fanno di tutto per poter, un giorno, mettere le mani sul virus originale, che intanto è mutato, per creare un antidoto e riconquistare la superficie.

Tutte le prove portano a un sedicente gruppo ecologista, l’esercito delle 12 scimmie, che avrebbe diffuso il contagio per liberare la Terra da quel cancro che ritengono siano gli esseri umani. In particolare, un murale apparso pochi giorni prima della tragedia porta la scritta “siamo stati noi” (“we did it“).

Al suo arrivo nel 1990 (sarebbe dovuto giungere nel 1996 ma c’è stato un malfunzionamento nella macchina del tempo), Cole viene arrestato e detenuto in una clinica psichiatrica, dove incontra Jeffrey Goines, anch’egli detenuto, e la dottoressa Kathryn Railly, un’esperta di malattie mentali caratterizzate da presunte capacità profetiche. Railly inizialmente ritiene Cole malato, ma in seguito inizia a prenderlo sul serio. Goines e Cole stringono una strana amicizia, e quest’ultimo, a causa degli psicofarmaci che gli venivano somministrati, rivela a Goines la sua storia. Goines non crede alle affermazioni di Cole, ma rimane colpito dalle sue parole circa la distruzione della maggior parte dell’umanità.

Imbottito costantemente di farmaci tranquillanti l’unica speranza di tornare nel suo tempo è quella almeno di poter fuggire dall’ospedale. Dopo un tentativo di fuga mal riuscito Cole viene pesantemente sedato e chiuso in una stanza d’isolamento. Quando i dottori vanno a parlagli, però, trovano la stanza semplicemente vuota.

Cole sembra scomparire nel nulla, ma è stato in realtà riportato nel futuro. Dopo un altro errore (viene catapultato al tempo della prima guerra mondiale e qui trova un suo compagno anche lui inviato per sbaglio in quell’epoca), è finalmente inviato nel 1996 pochi mesi prima dell’inizio del contagio.

Qui rapisce la dottoressa Railly, la quale, dopo gli iniziali momenti di terrore, inizia a collaborare allorché James le rivela i dettagli di un caso di cronaca che lo aveva colpito da bambino, cioè nel 1996 un bambino scomparso nel nulla e cercato accanitamente, si era semplicemente nascosto poco lontano da casa, e mano a mano che la vicenda alla radio si arricchisce di particolari si rivelano esatti ancor prima che chiunque altro lo venisse a sapere.

Insieme scoprono che Jeffrey è il fondatore dell’esercito delle 12 scimmie, nonché figlio di un noto virologo. L’indagine continua, ma improvvisamente Cole viene richiamato nel futuro.

Intanto la dottoressa, ancora scossa dall’esperienza, riconosce in una foto della prima guerra mondiale, riguardante il mistero di un uomo comparso all’improvviso nelle trincee francesi, proprio Cole.

Questi viene di nuovo inviato nel 1996, ma stavolta scopre l’amore, corrisposto, per la Railly e fa di tutto per rimanere dov’è. Cole si autoconvince di essere effettivamente malato e di essersi inventato di provenire dal futuro (complici l’atmosfera allucinante del futuro e voci che solo Cole può sentire), cosa che la Reilly inizialmente sosteneva. Ascoltando poi la dottoressa, la quale solo ora si è convinta della veridicità della storia, Cole ritorna nel dubbio di cosa sia reale e cosa no.

Si dirigono verso l’aeroporto e nel taxi scoprono che il piano di Goines era quello di liberare gli animali dello zoo (l’abbiamo fatto noi). Tirano un sospiro di sollievo, ma arrivati all’aeroporto un araldo del futuro (ossia Josè, compagno di cella di Cole e precedentemente inviato anch’esso per errore al tempo della prima guerra mondiale) gli intima di trovare il vero responsabile e di prendere il virus. Questi si scoprirà essere un biologo dipendente del padre di Goines. Il virologo, fervente religioso, si era infatti convinto di essere inviato da Dio per essere la sua mano vendicativa nei confronti del genere umano e il virus stesso è l’arma che l’onnipotente gli avrebbe donato.

Nel tentativo di fermarlo prima che prenda l’aereo e sparga il virus per il mondo e prevenire il futuro terrificante che ha vissuto, Cole corre in aeroporto oltrepassando ogni controllo con un’arma in mano.

Viene ucciso con un colpo di pistola sparato da un agente dalla sicurezza dell’aeroporto, e tutto ciò davanti a sé stesso da bambino: è la stessa scena che viene mostrata all’inizio del film durante un sogno di Cole (che sta ricordando appunto quell’episodio accaduto quando era piccolo).

Nelle ultime scene, già all’interno dell’aereo, viene inquadrato il biologo recante con sé i virus mentre conosce una donna, uno degli scienziati che ha spedito Cole nel passato per trovare la cura.

Musiche Paul Buckmaster

The making of…

video link : https://www.youtube.com/watch?v=m7xOnZcdjVU

Immagine correlata

Risultati immagini per 12 monkeys

Risultati immagini per esercito 12 scimmie

Complete soundtrack track list :

00:00 Introduccion from Suite Punta del Este
00:53 Cole’s First Dream – Volunteer Duty – Topside
04:05 Silent Night
05:12 Spider Research – Introduccion (We Did It) – The Proposition
07:11 Time Confusion – To the Mental Ward – Planet Ogo
09:04 Wrong Number – Cole’s Second Dream – Dormitory Spider – Introduccion (Twin Moons Tango)
12:37 Vivisection
13:56 Sleepwalk
16:20 Introduccion (Escape to Nowhere) – Scanner Room – Capture and Sedation
19:52 Cole’s Third Dream
20:13 Interrogation – Time Capsule – Cole Kidnaps Railly
25:09 Cole’s Fourth Dream
25:35 Introduccion (Quest for Twelve Monkeys)
30:09 Fateful Bullet – A Boot from the Trunk – Cole’s Longing
33:14 Photo Search – Mission Brief
34:41 Back in ’96
36:47 Fugitives – Fateful Love – Home Dentistry
40:09 Introduccion (12 Monkeys Theme Reprise) – Giraffes & Flamingos
41:14 This Is My Dream – Cole’s Call – Louis & Jose
44:27 Peters Does His Worst
48:19 Dreamers Awake

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=yVquFE8MWII

Complete movie ITA 720p link : https://ok.ru/video/43949099735

Inferno

Inferno (2016) Inferno

ENG

Inferno is a 2016 American mystery thriller film directed by Ron Howard and written by David Koepp, based on the 2013 novel of the same name by Dan Brown. The film is the sequel to The Da Vinci Code and Angels & Demons, and is the third installment in the Robert Langdon film series. It stars Tom Hanks, reprising his role as Robert Langdon, alongside Felicity Jones, Omar Sy, Sidse Babett Knudsen, Ben Foster and Irrfan Khan. Together with the previous film, it remains Hanks’ only live-action sequel.

Filming began on April 27, 2015 in Venice, Italy, and wrapped on July 21, 2015 in Budapest. The film premiered in Florence on October 9, 2016 and was released in the United States on October 28, 2016 in 2D and IMAX formats.

The film received mostly negative reviews from critics, but became a box office success despite under performing domestically. Inferno has grossed $34 million in the USA & Canada, and $185 million in other countries, for a worldwide total of $219 million against a production budget of $75 million, more than doubling its budget.

Music by Hans Zimmer

ITA

Il film comincia con la fuga di un uomo da tre inseguitori e per sfuggire loro si dirige in un campanile di Firenze; l’uomo si rivela essere Bertrand Zobrist, uno scienziato transumanista e fanatico di Dante, che si pensa abbia creato un virus della peste, per evitare che il sovraffollamento del pianeta porti all’estinzione della razza umana. Quando viene raggiunto dai tre uomini che gli chiedono dove sia nascosto il virus, Zobrist si getta dal campanile e muore.

Due giorni dopo, Robert Langdon si sveglia in un ospedale a Firenze, senza ricordare ciò che gli sia avvenuto nelle ultime quarantotto ore. Al risveglio incontra la dottoressa Sienna Brooks e l’infermiere Marconi, che gli spiegano che qualcuno ha tentato di sparargli e gli ha provocato un’amnesia temporanea; all’improvviso irrompe Vayentha, una donna che indossa la divisa dei Carabinieri, che uccide Marconi e costringe Langdon e Sienna a fuggire a bordo di un taxi, dove Langdon ha delle visioni incentrate sull’Inferno di Dante. Giunti a casa di Sienna, questa esce per cercare dei vestiti per Langdon; questo, approfittando dell’assenza di Sienna, apre il suo PC per consultare la propria casella di posta elettronica, nella quale trova un’email da parte di Ignazio Busoni e legge che l’amico è ricercato dalla polizia e ciò che hanno rubato si trova al sicuro, e lascia scritto sotto un indizio: “paradiso 25”. Al ritorno di Sienna, Langdon nota di non avere al polso il suo inseparabile orologio di Topolino; nella sua giacca Langdon trova una biocapsula usata per trasportare del materiale biologico e la apre trovando un mini proiettore che proietta la mappa dell’Inferno di Dante disegnata da Botticelli ma nota che è stata modificata da Zobrist, infatti trovano il primo indizio che porta al virus: un anagramma della parola “cercatrova”; Langdon decide di chiamare il consolato americano che promette di inviare un agente a prelevarlo. Nello stesso istante la squadra SRS, capitanata da Christoph Bouchard rintraccia Langdon e si dirigono a prenderlo.

In quel momento a bordo di una nave una figura nota come il “Rettore”, che si scopre essere l’alleato di Zobrist, chiede di vedere il video consegnatogli da parte sua e che dovrà essere trasmesso l’indomani secondo volontà dello scienziato, in quanto convito di non avere fatto la cosa giusta e per timore che il filmato includa dei riferimenti alla sua associazione.

Quando però Langdon e Sienna vedono arrivare Vayentha capiscono di essere nel mirino del loro stesso governo e quando vedono arrivare anche la squadra SRS fuggono nascondendosi nel Giardino di Boboli. In auto Langdon decifra l’anagramma e capisce che è un riferimento alle parole nascoste in un famoso dipinto di Giorgio Vasari e custodito nel Salone dei Cinquecento. Bouchard attiva un drone nella speranza di localizzarli ma i due riescono a sfuggirgli e ad arrivare a Palazzo Vecchio percorrendo Il Corridoio Vasariano e gli Uffizi. Bouchard si incontra con la dottoressa Sinskey e decidono di intercettare Langdon anticipando le sue mosse. A Palazzo Vecchio Langdon incontra Martha Alvarez che accetta di portarli a vedere la maschera di Dante, dove nel retro è stato scritto un indizio che porta al virus, scritto dal proprietario della maschera (Zobrist). Quando però notano che è stata rubata decidono di riavvolgere i video delle telecamere e scoprono che sono stati Langdon e Busoni a rubarla. Sienna riesce a chiudere fuori le guardie con la tessera di sicurezza di Martha, dopodiché scappano. Decidono di percorrere un antico passaggio che passa sopra al Salone dei Cinquecento, ma qui incontrano Vayentha che, sotto ordine del Rettore, tenta di uccidere Langdon ma viene spinta nel vuoto da Sienna e muore. Capiscono che il luogo in cui è nascosta la maschera di Dante è il Battistero di San Giovanni, qui decifrano il messaggio che sembra condurre a Venezia, ma vengono raggiunti da Bouchard, il quale li convince di essere dalla loro parte e partono insieme per Venezia ma Langdon, capito che Bouchard vuole trovare il virus della peste per rivenderlo al miglior offerente, finge di stare male e colpisce alla testa l’agente che sviene, e insieme a Sienna scendono per scappare dalla stazione di Padova, raggiungendo quindi Venezia. A San Marco però Langdon capisce di essersi sbagliato e che in realtà il virus è nascosto ad Istanbul, in Turchia. Notano però Bouchard e fuggono nei sotterranei della Basilica ma, mentre Langdon sta per uscire, viene intrappolato dentro da Sienna, la quale gli confessa di essere stata l’amante di Zobrist e di essersi convinta a rilasciare il virus, e scappa lasciando Langdon alla mercé di Bouchard.

Nello stesso istante il Rettore capisce di aver sbagliato ad aiutare Zobrist e si allea con la dottoressa Sinskey per ritrovare Langdon e cercare di contenere il virus, così partono per Venezia.

Bouchard tenta di convincere Langdon a dirgli il luogo dove è custodito il virus minacciando di ucciderlo, ma mentre è sul punto di farlo interviene il Rettore che uccide Bouchard; il Rettore confessa a Langdon che lui in realtà non è mai stato in pericolo dato che Sienna, Vayentha e Marconi erano tutti suoi agenti e che l’SRS lo stava cercando per fargli riprendere la sua missione in quanto alleata della mandante della sua missione a Firenze e che era stato lui a rapire Langdon e a cancellargli temporaneamente la memoria sotto ordine di Zobrist.

Nello stesso istante Sienna, arrivata ad Istanbul, si reca da un discepolo di Zobrist e insieme partono per trovare il virus.

Prima di partire per Istanbul, Langdon e Sinskey si ricongiungono e lei gli racconta la vera storia di Zobrist e del virus.

All’arrivo a Istanbul, i tre si dirigono alla Basilica di Santa Sofia e scoprono che il virus è contenuto in una cisterna non molto distante da lì. Nei pressi della cisterna è stato organizzato un concerto e sono presenti moltissime persone; i soldati dell’OMS tagliano tutte le comunicazioni e iniziano una procedura di contenimento del virus e Sinskey, Langdon, il Rettore e gli altri soldati si dividono per trovare il virus; il Rettore trova Sienna e la insegue riuscendo ad uccidere un suo uomo che l’aveva aggredito ma viene ucciso da Sienna. Questa nota Langdon e decide di fuggire ma Langdon la costringe a confrontarsi e la prega di non fare esplodere il virus, ma lei non gli dà ascolto e preme comunque il pulsante del telefono per far esplodere la bomba che distruggerà la sacca in cui è contenuto il virus, ma non succede nulla, in quanto gli argenti dell’OMS avevano tagliato le comunicazioni; si tuffa in acqua e posiziona la bomba più vicina che può al virus, proprio nel momento in cui Sinskey lo ha trovato e lo sta ponendo in un’apposita contenitore isolante. La bomba esplode proprio nel momento in cui il contenitore viene sigillato ma l’onda d’urto la separa da Sinskey e si adagia sul fondo facendo uscire il virus dalla sacca, che si sparge dentro al contenitore. Sinskey riesce a trovarla e a prenderla ma viene costretta a lottare contro l’alleato di Sienna che tenta di appropriarsi del virus per liberarlo, tentando addirittura di uccidere la dottoressa, la quale viene salvata da Langdon che soffoca l’uomo; Sinskey trova il virus sul fondo della laguna e lo sigilla definitivamente.

Successivamente, all’arrivo dell’intera OMS Langdon e Sinskey vengono scortati fuori e lì Langdon chiede alla dottoressa di restare insieme con lui, ma mentre lei sta per dire qualcosa viene chiamata da un soldato e prima di salutarsi, Langdon riceve il suo orologio da Sinskey che l’ha raccolto la sera del suo rapimento e i due si scambiano un bacio e si separano, mentre Sienna scompare.

Il film si conclude con Langdon in visita a Palazzo Vecchio che ripone la maschera di Dante al suo posto e mentre sta per uscire segnala alla guardia di accendere i faretti di illuminazione, dopo di che se ne va.

Musiche Hans Zimmer

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=bjEjZKkLv-k

%d1%842

inferno1

inferno-robert-langdon-save-humanity

inferno-2016

inferno-2016-tom-hanks-felicity-jones-set-photo

img_1542

Inferno complete soundtrack Track list:
00:00 – 01 Maybe Pain Can Save Us
03:02 – 02 Cerca Trova
06:20 – 03 I’m Feeling A Tad Vulnerable
08:28 – 04 Seek And Find
10:32 – 05 Professor
14:59 – 06 Venice
20:43 – 07 Via Dolorosa #12 Apartment 3C
25:03 – 08 Vayentha
29:42 – 09 Remove Langdon
32:59 – 10 Doing Nothing Terrifies Me
36:24 – 11 A Minute To Midnight
38:16 – 12 The Cistern
45:00 – 13 Beauty Awakens The Soul To Act
50:59 – 14 Elizabeth
55:32 – 15 The Logic Of Tyrants
1:00:40 – 16 Life Must Have Its Mysteries
1:04:34 – 17 Our Own Hell On Earth

Video link : https://www.youtube.com/watch?v=5z-ddsCIPO4

Film complete ESP 720p link : https://ok.ru/video/231390054932